Studio incredibile: meglio l’elettroshock dei pensieri in solitudine

Salute

Studio incredibile: meglio l’elettroshock dei pensieri in solitudine

15

Viviamo in un’epoca frenetica, il progresso avanza a passi lunghissimi e spesso l’uomo non riesce ad adattarvisi. Gli orientali conoscono forse il segreto dell’armonia interiore con la meditazione, inserita in varie discipline, noi occidentali invece abbiamo grosse difficoltà persino a rilassarci semplicemente in momenti nei quali non abbiamo nulla da fare. Da uno studio su un gruppo di persone che, lasciate sole una alla volta in una stanza vuota per 15 minuti con l’unica alternativa di praticarsi l’elettroshock (una leggera scarica elettrica) per interrompere l’attesa, è emerso che la maggior parte di esse anziché abbandonarsi ai propri pensieri sceglie l’elettroshock e in percentuale maggiore gli uomini rispetto alle donne. Evidentemente l’individuo non è in grado di condurre la propria mente verso riflessioni positive e il rimanere soli con i propri pensieri è tanto angosciante da preferirvi un’alternativa anche se dolorosa!

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche