Stuprata e uccisa dallo stesso uomo che ha abusato di lei 8 mesi prima

Esteri

Stuprata e uccisa dallo stesso uomo che ha abusato di lei 8 mesi prima

In India è morta una ragazzina di 14 anni dopo essere stata violentata e torturata da quello stesso aguzzino che l’aveva presa in ostaggio nemmeno un anno prima

Una storia terribile che fa rabbrividire e arrabbiare, perché sintomo di una giustizia che non viene applicata e di una tutela completamente assente. Una ragazza di appena 14 anni ha perso la vita a causa di un uomo che l’ha torturata e violentata diverse volte. Il primo incubo era cominciato lo scorso dicembre, quando questo mostro aveva rapito la ragazza, torturandola e abusando di lei sessualmente. La ragazza era riuscita a mettersi in salvo e l’uomo era finito in carcere. Dopo 8 messi quello stesso aguzzino è potuto uscire dal carcere grazie alla buona condotta e alla cauzione ed è tornato dritto dalla sua vittima preferita.

Questa volta la piccola non ce l’ha fatta ed è rimasta vittima delle mostruosità di quel perverso stupratore. Lo zio della ragazza ha raccontato al The Indian Express: “Era costretta a bere un liquido tossico, che le ha impedito per più di due mesi di ingerire qualsiasi tipo di sostanza.

Di certo c’era un gruppo di persone che aiutava quell’uomo a tenere prigioniera nostra figlia, tra cui probabilmente anche una donna”. La presidentessa della Commissione di Delhi per i diritti della donna, Swati Maliwal, è intervenuta su Twitter per esprimere la sua indignazione per un sistema che lascia passare queste ingiustizie senza intervenire e proteggere chi ha bisogno di essere tutelato.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche