Stupri, i consigli online delle ambasciate per chi viene in Italia

Attualità

Stupri, i consigli online delle ambasciate per chi viene in Italia

stupri
per chi viene in italia consigli contro gli stupri

Stupri e violenze, i consigli delle ambasciate a chi vuole visitare lʼItalia.

Purtroppo la posizione del nostro Paese diventa ogni giorno più scomoda. I fatti incresciosi degli ultimi tempi, le aggressioni subite dalle turiste o dagli stranieri che vengono in Italia per studio o lavoro, danno una luce nuova agli italiani e alla vivibilità delle loro città. Ecco, quindi, che per evitare gli stupri appaiono online i consigli delle ambasciate per chi viene in Italia.

Dopo lo stupro delle due studentesse americane, sul quale si continua ad indagare, la notizia di una donna molestata sulle scale del Campidoglio a Roma, per chi viene in Italia è tempo di premunirsi. Questo devono aver pensato le ambasciate quando hanno deciso di divulgare il singolare vademecum.

Pur ritendo il nostro ancora un Paese sicuro, sui siti delle ambasciate straniere cominciano a comparire sempre più spesso consigli per evitare di trovarsi vittime di aggressioni, violenze, furti, e tutto ciò che potrebbe arrecare danno a persone e cose. Una cautela abbastanza comprensibile.

stupro

È abbastanza usuale che sui siti delle ambasciate straniere compaia un vademecum per i turisti che intendano fare un viaggio in uno dei Paesi in cui le sedi diplomatiche sono presenti.

Quando si parla di Italia, però, una particolare attenzione è fatta per i “consigli anti-stupro”.

I vademecum delle ambasciate

Gb: “Attente agli spiked drink” – L’ambasciata britannica in Italia punta l’attenzione sugli “spiked drink”, ovvero le bevande drogate. Come riporta infatti il quotidiano “La Stampa”, sul sito della rappresentanza diplomatica di Sua Maestà si legge: “Alcol e droghe vi rendono meno attente e vigili. Se volete bere rispettate i vostri limiti e considerate che i drink serviti sono spesso più forti di quelli a cui siete abituati nel Regno Unito. Non lasciate cibi e bevande incustoditi perché le vittime di cocktail drogati possono essere rapinate e aggredite.”.

Finlandia: “Attenzione a furti e scippi” – I finlandesi puntano invece l’attenzione su furti e scippi: “A Roma – si legge sul sito dell’ambasciata – è consigliabile fare molta attenzione agli scippatori durante gli spostamenti con i trasporti pubblici.”.

Anche l’Australia segnala le “bevande drogate” – Se in generale per l’Australia l’Italia è un Paese da “pallino verde” per i turisti, quindi senza particolari pericoli, l’ambasciata tuttavia segnala la necessità di fare attenzione a bevande e cibi drogati, sottolineando che molti turisti sono stati aggrediti e rapinati dopo aver accettato “spiked drink”.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche