“Su contu de su sordau” reinterpreta lo Stravinskij de “L’histoire du soldat” in lingua sarda al Teatro S.Eulalia COMMENTA  

“Su contu de su sordau” reinterpreta lo Stravinskij de “L’histoire du soldat” in lingua sarda al Teatro S.Eulalia COMMENTA  

Il Teatro S. Eulalia ospiterà questa sera “Su contu de su sordau”, che rappresenta un adattamento in lingua campidanese dell’opera di Stravinskij “L’Histoire du soldat”.

Nella libera trasposizione, che ambienta la storia in Sardegna, alle fiabe russe inserite nel racconto vengono aggiunti anche racconti popolari sardi. La traduzione è in metrica e rima e nell’arrangiamento il violino è sostituito dalle launeddas.

La trama dell’opera originale
Un soldato in licenza, Joseph, passeggiando verso casa incontra il diavolo sotto mentite spoglie e baratta il suo violino in cambio di un libro magico in grado di procurare ricchezze. Con l’inganno il diavolo lo trattiene per tre anni, e al rientro la fidanzata ha sposato un altro e tutto il paese lo crede morto. Joseph accumula ricchezze grazie al libro, ma si rende conto di voler ottenere altro dalla vita. Per questo rimpiange il proprio violino. Incontrato nuovamente il diavolo con il violino, Joseph si rende conto che non è più in grado di suonarlo. Distrugge quindi il libro rompendo l’incantesimo. Rimessosi in marcia giunge a un regno in cui il re ha promesso la figlia in sposa a chi saprà guarirla da una misteriosa malattia. Anche il diavolo è presente in veste di violinista, ma il soldato, battendolo a carte e ubriacandolo, recupera il violino. Si presenta al capezzale della principessa e la guarisce con il suono della sua musica ottenendola in sposa. Ma sulla loro felicità grava la maledizione del diavolo, che si attuerà nel caso abbandonino il regno. Quando il desiderio della principessa di conoscere la madre e il villaggio dello sposo li condurranno oltre i confini, per l’ultima volta ricompare il diavolo, che al suono del violino trascina con sé Joseph.

Su contu de su sordau
domenica 12 luglio, ore 21, al Teatro Sant’Eulalia (mappa)

Scarica la locandina dello spettacolo.

Guarda l’evento all’interno del calendario pubblico di BlogCagliari: link.

L'articolo prosegue subito dopo

Leggi anche l’articolo su Crastulo.

[Immagine tratta dalla locandina dell’evento; per richiederne la rimozione contattare la redazione]

Leggi anche

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*