Su Facebook: “Dopo l’alluvione speriamo nell’Etna per farvi sparire.”

Catania

Su Facebook: “Dopo l’alluvione speriamo nell’Etna per farvi sparire.”

Dopo la tragedia anche la beffa: su Facebook è stato creato un gruppo che incita al razzismo. Purtroppo, non è il primo episodio. All’indomani della tragedia silente di Messina, perchè dimenticata dai media nazionali, è comparsa sul social network una pagina dal titolo: “Dopo l’alluvione speriamo nell’Etna per farvi sparire”. Immediata la replica degli utenti che hanno risposto con la creazione di gruppo a sostegno dell’unità d’Italia: TUTTI CONTRO “Dopo l’alluvione speriamo nell’Etna per farvi sparire”. Molti i fan indignati che hanno espresso cosi la loro rabbia: “Dovrebbe essere così Italia unita, ma non lo, è noi siciliani siamo etichettati come mafiosi e non solo…. Ieri ho intravisto la partita di calcio nemmeno un minuto di silenzio x il nostro lutto…”. C’è chi scrive: “Che tristezza… Persone che creano pagine contro dei connazionali… Certo che la società di oggi sta regredendo, eh?”. Il deprecabile gesto si va a sommare a quello di qualche mese fa in cui un gruppo “Santa Agata e Santa Rosalia fateci la grazia: eliminate Sicilia e siciliani “ suscitò un polverone.

Gruppo poi chiuso. Allo stesso modo bisognerà farlo per quello sopracitato: Andare sulla pagina “Dopo l’alluvione speriamo nell’Etna per farvi sparire”, cliccare a sinistra”SEGNALA PAGINA” e inserire “CONTENUTO VIOLENTO”, dopo di che spuntare l’opzione “SEGNALA A FACEBOOK” e poi su OK. In poche ore la pagina potrebbe essere chiusa.

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*