Sud America, trovato un ragno gigante COMMENTA  

Sud America, trovato un ragno gigante COMMENTA  

Tarantola-Golia-638x425 (1)

Appartiene alla specie della Tarantola Golia il gigantesco ragno trovato dall’entomologo Piotr Naskrecki durante una passeggiata notturna nella foresta pluviale. Lo scienziato, che si trovava ad attraversare durante le ore notturne la foresta di Guyana, in Sud America, si è imbattuto in un ragno dalle dimensioni simili a quelle del cucciolo di un cane. L’animale, davvero enorme, ha indotto in inganno l’uomo, che inizialmente lo ha scambiato per un topo.

Leggi anche: Se hai un gatto accarezzalo quattro volte al giorno

Lo scienziato racconta che stava cercando alcuni insetti quando ha percepito un rantolio nelle sue vicinanze, che poi si è accorto che proveniva dal ragno gigantesco. Questo esemplare appartiene ad una categoria di ragni denominata “mangiatrici di uccelli”, e questo può servire a spiegare quanto sia grande.

Leggi anche: Un ragno gigante appare dietro i vetri di casa

Tale aracnide può arrivare ad un peso di 170 grammi, ed essere quindi più grande di una Vedova nera di circa 150 volte, mentre la lunghezza si aggira sui trenta centimetri. Questo ragno, la Tarantola Golia, produce un rumore mentre cammina, ma la sua eventuale puntura non è dannosa per l’uomo. Al massimo il morso di questo aracnide può provocare lo stesso dolore di una puntura di vespa. Per fortuna.

Leggi anche

attentato-terroristico-istanbul
Esteri

Attentato terroristico a Istanbul: autobomba vicino allo stadio, 13 morti

Ore di terrore a Istanbul per un attentato terroristico avvenuto vicino allo stadio della squadra di calcio Besiktas. Un'esplosione devastante, visibile a chilometri di distanza, quella provocata da un'autobomba diretta contro un bus di poliziotti anti-sommossa, che ha ucciso almeno 13 persone, ferendone a decine; si tratta di un bilancio ancora provvisorio che potrebbe peggiorare nelle prossime ore. Tutto è accaduto dopo la conclusione del match della massima divisione turca tra il Besiktas e il Bursarpor. Mentre i giornalisti erano impegnati nei commenti e nelle interviste del dopo partita si è sentita una fortissima esplosione, catturata anche in diretta tv. Leggi tutto

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*