Suicida a ventisei anni: non ho neppure i soldi per le sigarette

Cronaca

Suicida a ventisei anni: non ho neppure i soldi per le sigarette

Un’altra giovane vittima della crisi economica, stavolta il protagonista del terribile gesto è di Meda, un paese in provincia di Monza, ed ha ventisei anni. Il giovane, di professione muratore, da qualche tempo aveva manifestato le sue difficoltà nel trovare lavoro a causa della crisi nel settore edilizio. Ultimamente il ragazzo diceva spesso: “Non riesco a trovare nulla” oppure “Non ho i soldi per comprare le sigarette”. Stamattina i genitori del ventiseienne sono tornati in casa verso le undici e si sono preoccupati nel notare che il figlio non si era ancora svegliato.

Dopo aver forzato la porta della camera, si sono trovati davanti alla tragica scena: il ragazzo era senza vita sul pavimento con una pistola al fianco. I Carabinieri stanno indagando sul modo in cui il giovane sia riuscito a procurarsi l’arma con la quale si è ucciso.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche