Sul palco degli Ex Lavatoi gli arrangiamenti ricercati della band “Le Coco Noir” COMMENTA  

Sul palco degli Ex Lavatoi gli arrangiamenti ricercati della band “Le Coco Noir” COMMENTA  

Cuneo – Giovedì 21 febbraio, a partire dalle 21, presso gli Ex Lavatoi di Cuneo (Via della Pieve, 3) nuovo appuntamento con la musica dal vivo col concerto della band “Le Coco Noir”. Dopo un breve periodo di assenza dalla scena cuneese, ritorna a gran richiesta sul palco il trio composto da Andrea Giraudo (pianoforte) Alberto Sessa (batteria) e Laura Marino (voce), che proporrà successi nazionali ed internazionali miscelati a brani inediti di composizione del gruppo. L’ingresso al concerto è gratuito. Per ulteriori informazioni telefonare al numero 333-2615610.

“Le Coco Noir” nasce su iniziativa di Andrea Giraudo e Alberto Sessa sulle ceneri della storica band Madai, nata nel 1996 a Cuneo, già vincitrice del Tour Heineken premiato dal dj radiofonico Nik The Night Flight.

Ma conosciamo meglio i tre artisti che saliranno sul palco degli Ex Lavatoi. Andrea Giraudo è pianista funambolico, esagerato ed esuberante, capace di alternare in maniera versatile tanghi argentini a disco music o pop melodico. Alberto Sessa, poi, è il motore vibrante del gruppo, alterna la tecnica a vera e propria passione interpretativa, rivisitando canzoni e ritmi in modo da lasciarne sempre una traccia originale. Laura Marino, invece, è la voce che impreziosisce la musica del gruppo, richiamando icone della musica femminile come Aretha Franklin, Janis Joplin o Ella Fitzgerald. Laura non solo canta, ma interpreta interiormente la musica.

Il gruppo “Le Coco Noir” ha collaborato con artisti del calibro di Bobby Solo, Paolo Bonfante, Giorgio Vacchetta, Roberto Zemma, Ivan Ludini, Fabrizio Casciola, i Ragazzi Italiani, Gianfranco Reverberi, Sandra Cartolari, Urbano Caggese. Il repertorio della band cuneese include brani inediti in italiano, vero e proprio punto di forza per originalità e maturità comunicativa, ma anche cover pop e funky, musiche disco anni ‘70, blues, jazz e rock, nazionali ed internazionali, per arricchire così un’esibizione live coinvolgente e ballabile.

L'articolo prosegue subito dopo

Leggi anche

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*