Sushi per grandi, ristorante vieta ingresso ai minorenni

Esteri

Sushi per grandi, ristorante vieta ingresso ai minorenni

Il sushi è sempre più in voga anche in Italia ma in alcuni casi, forte delle offerte all you can eat, i locali sono presi d’assalto e il caos la fa da padrone. Nella città di Alexandria, in Virginia, un sushi Bar ha pensato di contrastare la confusione con un divieto che ha suscitato non poche polemiche. Il locale ha deciso di vietare l’ingresso ai minorenni, per caratterizzarsi come luogo tranquillo dove rilassarsi. La scelta, come spiegato dai titolari è stata motivata con il desiderio di limitare il “rumore” dei bambini ma anche per “rallentare i tempi”. Infatti le famiglie con figli tendono spesso a mangiare in velocità, fattore in contrasto con lo spirito del locale.

Anche se non è il primo ristorante a vietare l’accesso ai bambini, in questo caso il divieto è stato esteso a tutti i minorenni. Solo “il 50% dei bambini si comporta bene”, ha spiegato il titolare Mike Anderson, che ha anche un altro locale nel Delaware aperto ai bambini.

Secondo il signor anderson i genitori spesso tendano a rinunciare completamente a tenere sotto controllo i figli e questo provocherebbe fastidioso rumore e confusione nel locale. Da un lato c’è chi considera l’idea una semplice trovata per far parlare di sè ma dall’altro c’è chi pare aver gradito l’idea.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche