SUZANNE FAGENCE COOPER Effie: Storia di uno scandalo: COMMENTA  

SUZANNE FAGENCE COOPER Effie: Storia di uno scandalo: COMMENTA  

L’opera Effie Gray fu al centro del triangolo sentimentale più scandaloso dell’Inghilterra vittoriana, che coinvolse due giganti del mondo artistico dell’epoca. La splendida scozzese, andata in sposa diciannovenne a John Ruskin, il più importante critico d’arte di allora, per cinque anni rimase prigioniera di un matrimonio mai consumato e senza amore.

Quando Ruskin invitò il suo protetto, il pittore pre-raffaellita John Everett Millais, in vacanza con loro, Effie e Millais si innamorarono, e la passione prorompente spinse la donna a compiere un gesto coraggioso per quei tempi: incapace di sopportare oltre la situazione impossibile con il marito, nel 1854 chiese l’annullamento del matrimonio. Andò poi in sposa a John Millais, che in Effie e nelle sorelle e figlie di quest’ultima cercò l’ispirazione per alcune delle sue opere più riuscite e famose. Dopo le nozze la donna ritrovò l’autostima e riaffermò la propria reputazione ricevendo il bel mondo nel proprio salotto e occupandosi dell’atelier del marito.La felicità assoluta, però, si ostinava a sfuggirle, perché controversie e tragedie continuarono a perseguitarla.

Suzanne Fagence Cooper ha basato la sua opera sulla vasta corrispondenza e sui diari di Effie, documenti che ha potuto consultare in esclusiva. Questi scritti rivelano la realtà dietro la grande storia d’amore e permettono di interpretare secondo una prospettiva nuova il mondo artistico vittoriano. L’opera getta una luce singolare sulle carriere di Ruskin e Millais, ed Effie emerge come un’indomita e coraggiosa.

«La vicenda di Effie Gray è straordinaria e Cooper la sviscera con entusiasmo. Consiglio caldamente la biografia di Effie scritta da Suzanne Fagence Cooper a chiunque abbia un cuore, una passione per le buone letture e un interesse per l’epoca vittoriana».

L'articolo prosegue subito dopo

Henrietta Garnett, The Literary Review

«È un libro eccezionale su un trio eccezionale e le loro famiglie eccezionali».
The Scotsman

«Effie Millais ha finalmente una voce, ed è meravigliosa. L’ho letto d’un fiato».
Linda Lear, autrice di Beatrix Potter

«Un ritratto affascinante della vita come doveva essere nella metà del XIX secolo».
Adam Hart-Davis

Traduzione dall’inglese di Daria Restani
Euro 17,00
320 pagine
EAN 9788854506220

Suzanne Fagence Cooper ha trascorso 12 anni come curatrice e ricercatrice presso il Victoria & Albert Museum di Londra, studiando le collezioni vittoriane e l’arte pre-raffaellita e scrivendo diversi libri e saggi sull’argomento. Grazie all’ottima conoscenza dell’arte vittoriana è apparsa in numerosi programmi televisivi anglosassoni. Vive nello Yorkshire con il marito e le due figlie.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*