Sweyn I Barbaforcuta: re vichingo d’Inghilterra

Curiosità

Sweyn I Barbaforcuta: re vichingo d’Inghilterra

Re Sweyn I d'Ignhilterra
Re d'Inghilterra per sole 5 settimane

Sweyn I Barbaforcuta è stato Re d’Inghilterra per sole cinque settimane. Il Re di origini vichinghe, fu incoronato il 25 dicembre del 1013.

 

Sweyn I Barbaforcuta

Sweyn I Barbaforcuta è passato alla storia come uno dei Re d’Inghilterra che regnò per un tempo davvero breve. Tutto il contrario, ad esempio, di come sarà invece ricordato quello dell’attuale Regina d’Inghilterra, Elisabetta II. Il suo, infatti, sarà, calendari alla mano, il più longevo.

La storia di Sweyn I Barbaforcuta, si svolge a cavallo dell’anno 1000. In questo periodo, come noto, le successioni ai vari troni dei Paesi scandinavi (es. Svezia e Norvegia), ma anche di quelli di Normandia, Francia e la già citata Inghilterra, avvenivano repentinamente. Tali successioni si concretizzavano anche a favore di regnanti di diverse religioni, popoli ed etnie. E’ in questo contesto che Sweyn divenne, ma per sole 5 settimane, il Re d’Inghilterra.

Sweyn I Barbaforcuta, figlio di Harold Dente Azzurro (da cui deriva il nome dato ad uno dei più moderni sistemi di comunicazione telematica “Bluetooth”), fu un sovrano vichingo, che governò, come suo padre, la Danimarca.

Per sostenere le casse del suo Paese, Sweyn, unitamente alle proprie truppe, frequentemente si trovava a condurre delle incursioni in Inghilterra. Tali sconfinamenti avevano dichiaratamente con il solo intento di praticare razzie di ogni genere, ovvero di ottenere bottini in denaro, da riportare in Danimarca.

Sweyn I Barbaforcuta

Gli inglesi, pur di liberarsi dell’intruso, al fine di evitare la distruzione dei propri villaggi, versavano a Sweyn I Barbaforcuta grandi quantità di Danegeld (la moneta dell’epoca). Questo tipo di “tributo”, veniva garantito al Re vichingo, anche dal Re d’Inghilterra in persona, all’epoca dei fatti Etelredo II l’Impreparato. Tutto ciò avvenne con continuità almeno dall’anno 991 al 1013.

Benché sembri strano, raramente i regnanti di Danimarca invadevano altri territori per motivi diversi da quelli economici. Non era certo loro interesse formare delle colonie o assoggettare altri popoli. Reperire risorse economiche era l’unica ragione di questa particolare “politica estera”. Sweyn I Barbaforcuta non faceva eccezione a questa usanza.

Avvenne, tuttavia, che Re Etelredo, mal valutando le possibili ricadute sul piano politico, il 13 novembre del 1002, ordinò si praticasse un massacro su vasta scala di tutti i danesi residenti in Inghilterra.

In quello che è passato alla storia come il massacro di San Brizio, furono uccisi tra gli altri, Gunhilde (sorella di Sweyn I Barbaforcuta), ed il suo consorte.

Sweyn I Barbaforcuta

Fu principalmente questo evento, a creare un vero e proprio casus belli, e che di fatto spinse Sweyn I Barbaforcuta a praticare una vera e propria ritorsione nei confronti dell’Inghilterra. Come? Flagellando con violente e più frequenti razzie tutto il Paese, fino al 1013. Le cronache del tempo, del resto, raccontano in modo più che dettagliato tutti questi eventi.

Sweyn, giunto alle porte di Londra, si ritrovò davanti la resistenza di tutti i cittadini, sostenuti nella circostanza, sia da Re Etelredo che da un altro Re vichingo suo alleato, Thorkell l’Alto. Sweyn I Barbaforcuta, allora, decise di andare a Bath, città presso la quale ottenne prima la sottomissione dei cavalieri occidentali, e poi un certo numero di ostaggi. I londinesi, ormai stremati ed impauriti, decisero di fare altrettanto.

A questo punto Re Etelredo, si vide costretto a mettere in salvo in Normandia i suoi due figli maschi, Edoardo ed Alfredo, prima di recarsi in esilio presso l’isola di Wight.

Sweyn I Barbaforcuta il 25 dicembre del 1013 fu incoronato Re d’Inghilterra, ed a partire da Gainsborugh, iniziò ad organizzare il suo nuovo ed ampio regno. Dopo sole 5 settimane dall’incoronazione, il 3 febbraio 1014, morì improvvisamente.

Canuto il Grande

Ad avanzare diritti di discendenza sul trono inglese, fu Canuto il Grande, figlio di Sweyn I Barbaforcuta, il quale dopo poco tempo fu spodestato dall’assemblea dei nobili inglesi. Quest’ultimi gli preferirono Etelredo, che tornò, dopo poche settimane, a rioccupare il trono inglese.

Canuto tornò allora in Danimarca, nel frattempo governata dal suo fratellastro Harald, adesso Re. Canuto per ritorsione, mutilò tutti gli ostaggi inglesi dati in garanzia sino a lì, promettendo vendetta.

Canuto, infatti, dopo circa un anno dalla scomparsa del padre, Sweyn I Barbaforcuta, alla testa di 10.000 uomini, e con il sostegno di Thorkell l’Alto (nel frattempo tradito da Etelredo II), e dell’importante capo militare svedese Eirikr Hakonarson, prese a guerreggiare di nuovo in Inghilterra.

Partendo dalla conquista del Wessex, avvenuta nel 1015, arrivò ad assediare nell’anno successivo Londra.

All’improvvisa morte di Etelredo II, successe il più capace Edmondo II, suo figlio. Lo scontro tra Edmondo II e Canuto si risolse, dopo la vittoria dei danesi, nella divisione dell’Inghilterra. A sud del Tamigi regnò infatti Edmondo II, a nord del fiume, invece, Canuto. Alla morte di uno dei due, l’altro avrebbe preso possesso di tutta l’Inghilterra.

Canuto ed Edelredo

Fu per la morte di Edmondo II, dunque, avvenuta improvvisamente il 30 novembre del 1016, che tutto il regno inglese passò nelle mani di Canuto. Lo stesso, nel 1018, per giunta, data la scomparsa di Re Harald, si ritrovò a governare anche la Danimarca.

I discendendi di Sweyn I Barbaforcuta, ancora oggi, sono i sovrani di Danimarca. Attraverso altre linee di discendenza, gli Sweyn sono tornati a regnare l’Inghilterra: tra il 1035 ed il 1040 con Aroldo I d’Inghilterra, e con Giacomo VI di Scozia dal 1567 al 1625.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche