T-days. Commercianti, albergatori e taxisti infuriati COMMENTA  

T-days. Commercianti, albergatori e taxisti infuriati COMMENTA  

Col centro storico inacessibile alle auto, ai taxi e coi percorsi delle linee Atc deviate insorge il Presidente Ascom Giancarlo Tonelli. Crisi implementata in nome di una città più pulita con Sirio acceso ad ogni varco.  D’accordo, lo scopo e’ nobile, ma mai e’ stato più fuori luogo. Ill week end e’ stato una debacle nonostante il centro gremito per le celebrazioni della Madonna di San Luca, il funerale di Cevenini, la giornata di sole spettacolare. Dunque non solo crisi inevitabile; gli ostacoli per chi desiderava recarsi in cento a fare shopping hanno ulteriormente penalizzato le iniziative dei bottegai, del mercatino dell’antiquariato di Piazza Santo Stefano. L’unica categoria che si e’ salvata e’ stata quella dei bar e risto-pub, ma e’ un fuoco di paglia.


Perso il ricorso a Tar degli albergatori del centro storico, che prevedono un secondo trimestre da panico.

 

 

Leggi anche

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*