Tabellini Inter – Cagliari

Inter

Tabellini Inter – Cagliari

INTER-CAGLIARI 2-2
Marcatori: 10′ Palacio, 43′ e 21′ st Sau, 37′ st auto Astori

Inter

1 Handanovic; 23 Ranocchia, 25 Samuel, 40 Juan Jesus (29′ st Coutinho); 4 Zanetti, 21 Gargano, 19 Cambiasso, 55 Nagatomo; 8 Palacio, 22 Milito, 99 Cassano (37′ st Alvarez).
A disposizione: 12 Castellazzi, 27 Belec, 6 Silvestre, 17 Mariga, 31 Pereira, 33 Mbaye, 41 Duncan, 42 Jonathan, 52 Romanò.
Allenatore: Andrea Stramaccioni.

Cagliari:

1 Agazzi; 14 Pisano, 15 Rossettini, 13 Astori, 8 Avelar; 20 Ekdal, 5 Conti, 4 Nainggolan; 7 Cossu (23′ st Dessena); 27 Sau (29′ st Ibarbo), 18 Nenè (36′ Pinilla).
A disposizione: 25 Avramov, 19 Thiago Ribeiro, 24 Perico, 32 Casarini.
Allenatore: Ivo Pulga.

Arbitro: Piero Giacomelli.

Ammoniti: 26′ Cambiasso, 40′ Sau, 41′ Gargano, 5′ st Nainggolan, 6′ st Astori, 16′ st Ekdal, 28′ st Conti. Espulsi: 47′ st Stramaccioni.

Inter furiosa al termine della partita, i sardi riescono a imporre il pareggio ai nerazzurri ma Moratti e Stramaccioni non comprendono la clamorosa svista arbitrale: al 90′ ignorato un chiaro fallo da rigore su Ranocchia.

L’Inter rimane al 2° posto ma ora purtroppo incomincia a serpeggiare un senso di sfiducia, sviste arbitrali a parte il pericolo maggiore è quello di cadere in un senso di frustrazione che potrebbe generare un tragico vittimismo; occorre più che mai fare quadrato e cercare di entrare in campo in maniera positiva.

Certo a parole è facile, Zanetti e C.

dovranno impegnarsi a smentire le cassandre e riprendere a giocare da par loro, il campionato è ancora lungo e nulla è precluso.

Cereda Stefano

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche

Stefano Cereda 439 Articoli
Laureato in Scienze Storiche all'Università Statale di Milano, relatore in un convegno patrocinato dalla Provincia di Lecco sui 150 anni dell'Unità d'Italia, per il medesimo convegno autore di un saggio sul Risorgimento.