Tamberi, record italiano a 2,39 poi l’infortunio

Sport

Tamberi, record italiano a 2,39 poi l’infortunio

gianmarco tamberi

Gianmarco Tamberi protagonista a Montecarlo. Un salto storico, il tentativo di spingersi ancora più in alto, poi una brutta caduta sulla caviglia.

E’ la vera speranza dell’atletica italiana a Rio 2016, Gianmarco Tamberi e lui non ha deluso. Al meeting di Montecarlo, tappa della Iaaf Diamond League, l’azzurro ha superato l’asticella a 239 centimetri, facendo segnare il nuovo record italiano nel salto in alto (il precedente, sempre suo, era di 237cm all’aperto e 238 indoro).

Nel proseguo della gara, però, Tamberi ha tentato il salto a 2,41 ricadendo male e infortunandosi alla caviglia. L’atleta è stato subito trasportato all’ospedale di Montecarlo per i primi accertamenti. Dagli stessi, almeno secondo quanto finora riferito dal padre allenatore Marco Tamberi, sembrerebbe di poter “escludere lesioni di particolare rilievo”. L’allarme, però, è già scattato. Il rischio di perdere le olimpiadi c’è e oggi Tamberi sarà dal professor Franco Combi a Pavia per valutare l’entità dell’infortunio.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche