Tangenti a Roma, arrestato un funzionario COMMENTA  

Tangenti a Roma, arrestato un funzionario COMMENTA  

La Guardia di Finanza ha arrestato un funzionario del Ministero dello Sviluppo Economico, Bruno Colantonio.

L’accusa che pende sul funzionario è di aver preteso 2 mila euro per evitare ad un imprenditore una multa di 20 mila euro.

Leggi anche: Pisanu lancia l’allarme sulla mafia verde

Il Magistrato Paolo Ielo ha chiesto la convalida dell’arresto e già domani ci sarà il processo per direttissima.

La cosa che stupisce di questa notizia è che nonostante vi siano in corso una serie di operazioni tese a verificare la piaga delle tangenti e nonostante il polverone mediatico e giudiziario che sta coinvolgendo i partiti, tutto questo non basta a far desistere una persona che occupa un posto pubblico dal chiedere una tangente, è un fatto sui cui riflettere su di un piano sociologico e psicologico.

Leggi anche: Paternò, evadevano per 3 milioni di euro

Leggi anche

senzatetto-riconosciuta-a-roma
Roma

Giovane senzatetto avvistata a Roma non è Maddie McCann

Se n'è parlato tutto il giorno e poche ore fa finalmente il mistero è stato risolto. Il padre della giovane senzatetto che per molti assomigliava a Madeleine McCann, la bimba scomparsa in Portogallo nel 2007, ha riconosciuto la giovane; ma la sua identità non è quella di Madeleine: si tratta di Embla Jauhojärvi, una ragazza svedese di 21 anni che il padre ha spiegato soffrire della sindrome di Asperger. La giovane è stata fermata tra le strade del cento storico di Roma da diversi giornalisti, dopo che si era sparsa la voce della sua somiglianza con la bambina scomparsa nel Leggi tutto

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*