Tangenti a Roma, arrestato un funzionario

Roma

Tangenti a Roma, arrestato un funzionario

La Guardia di Finanza ha arrestato un funzionario del Ministero dello Sviluppo Economico, Bruno Colantonio.

L’accusa che pende sul funzionario è di aver preteso 2 mila euro per evitare ad un imprenditore una multa di 20 mila euro.

Il Magistrato Paolo Ielo ha chiesto la convalida dell’arresto e già domani ci sarà il processo per direttissima.

La cosa che stupisce di questa notizia è che nonostante vi siano in corso una serie di operazioni tese a verificare la piaga delle tangenti e nonostante il polverone mediatico e giudiziario che sta coinvolgendo i partiti, tutto questo non basta a far desistere una persona che occupa un posto pubblico dal chiedere una tangente, è un fatto sui cui riflettere su di un piano sociologico e psicologico.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche

Loading...