Tapiro alla concorrente di Affari Tuoi che ha denunciato Flavio Insinna

Gossip e TV

Tapiro alla concorrente di Affari Tuoi che ha denunciato Flavio Insinna

Affari Tuoi
Flavio Insinna e Rosy Seracusa

Valerio Staffelli consegna amichevolmente un tapiro a Giusy Seracusa, la concorrente valdostana di Affari Tuoi pesantemente insultata dal conduttore Flavio Insinna in un fuori onda.

Il regalo e le parole del conduttore

Insinna e la signora Rosy

Questa sera il Tapiro d’oro è toccato a Rosy Seracusa, la donna valdostana che, dopo essere stata concorrente della nota trasmissione di Rai 1 Affari Tuoi, ha deciso di denunciare il conduttore Flavio Insinna per averla insultata in un fuori onda. Tuttavia si è trattato tutt’altro che un “premio al contrario”, come è solitamente il Tapiro, ma piuttosto un simpatico ricordo, un omaggio, da parte di Valerio Staffelli e della trasmissione di cui è storico inviato: Striscia la Notizia, che ha svelato l’insulto alla signora Seracusa da parte del rivale della Rai. La donna ha ribadito di essersi sentita offesa da Flavio Insinna e che non se l’aspettava assolutamente da una persona che con lei e con gli altri concorrenti, davanti alle telecamere, si era sempre dimostrata gentilissima e simpatica: piuttosto, ha ricordato la signora, talvolta Insinna si arrabbiava e perdeva il controllo con gli autori del programma, come aveva fatto nel caso mandato in onda da Striscia.

La signora Rosy ha fatto dunque capire di ritenere che Insinna abbia mostrato una doppia faccia, una pubblica e una privata, come aveva già detto quando aveva annunciato che probabilmente avrebbe sporto denuncia contro di lui. Il conduttore, solitamente noto al pubblico per la sua simpatia ed affabilità, l’ ha insultata pesantemente gridando: “Ci sono due-tre fighi e sette dementi. Io sono un uomo perbene e buono, per farmi girare i coglioni ce ne vuole (ma stavolta l’hanno fatto, ndr). Una nana ha giocato. La si porta di là, la si colpisce al basso ventre e si dice: ‘Adesso tu rientri e giochi. Perché è RaiUno, non Val d’Aosta News, li mortacci tua!”; e ancora: “È una nana che parla con le mani davanti alla bocca”. Parole davvero pesanti riferite ad una signora, e inaspettate, dato che Insinna è considerato uno dei volti puliti e pacati della TV italiana; parole che oltretutto pongono l’accento sulla statura dell’ex concorrente.

Il libro di Flavio Insinna e la domanda provocatoria di Picone

Romanzo incriminato

Striscia la Notizia ha rincarato la dose contro il conduttore di Affari Tuoi.

Un servizio di Moreno Morello ha rispolverato il primo romanzo, autobiografico, di Flavio Insinna intitolato “Neanche con un morso all’orecchio“, uscito nel 2012, romanzo nel quale vi sono molte frasi ingiuriose nei confronti di alcune donne. In particolare il presentatore parlava di un’infermiera “bassa, bruttina e con gli occhiali”, definendola poi “brutta nana st***a” che non gli aveva permesso di entrare nella stanza d’ospedale in cui era ricoverato suo padre, al di fuori dell’orario di visita. Insomma, al di là della comprensibile preoccupazione per il genitore in quella circostanza, è sembrato che Insinna, le donne piccole proprio non possa soffrirle – non ha neanche voluto ritirare l’offesa all’infermiera, quando gli è stato chiesto di farlo, in un’intervista al settimanale Oggi, nell’anno in cui il libro è uscito –. A quel punto, tornando a Rosy Seracusa e ricordando il ciclone che di recente ha investito Paola Perego – licenziata da Rai 1 per la puntata del suo programma in cui si insultavano le donne dell’Est – e osservando che al contrario di quanto è stato fatto con lei, Rai 1, nella persona del suo direttore Andrea Fabiano, ha sostanzialmente difeso Flavio Insinna, Ficarra ha tenuto a domandare: “Perché quando s’insultano donne dell’Est ci si indigna, mentre quando s’insulta una donna italiana, no?”. La guerra Mediaset-Rai è destinata a continuare senza esclusione di colpi.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche