Tar Lazio condanna due ministeri: acqua all’arsenico

Ambiente

Tar Lazio condanna due ministeri: acqua all’arsenico

Ben due ministeri sono stati condannati dal Tar Lazio. Il ministero dell’Ambiente e quello della salute sono stati condannati per l’acqua all’arsenico. Il ricorso era stato fatto dal Codacons, che ha vinto questa nuova battaglia. I due ministeri dovranno risarcire ben 100 euro a ben 2000 utenti dell’Umbria, Lombardia, Adige, Trentino Alto Adige e della Toscana, che avevano fatto ricorso al giudice proprio perchè nell’acqua avevano riscontrato presenza di arsenico. La sentenza è stato motivata dal Tar, in quanto la presenza di arsenico nell’acqua rappresenta un illecito e soprattutto un danno alla salute dei cittadini. Si tratta di un’importante vittoria per il Codacons, in quanto non è ammissibile che lo stato che, dovrebbe garantire la tutela dei cittadini, in realtà commetta degli abusi.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche