Tartaro: come prevenirne la formazione con dei semplici rimedi

Salute

Tartaro: come prevenirne la formazione con dei semplici rimedi

tartaro

Rimuovi il tartaro e previeni la sua formazione con questi piccoli ma pratici rimedi casalinghi del tutto naturali. Avrai un sorriso smagliante e sano.

In mancanza di una adeguata e accurata igiene orale, il nostro organismo non è in grado di mantenere una corretta flora batterica presente nel cavo orale. Questo è quanto viene affermato dalla Mayo Clinic. Di solito i dentisti consigliano di fare una visita di controllo ogni sei mesi per eseguire la pulizia dentale. Tale prestazione viene fatta proprio per effettuare la rimozione dei depositi di placca e di tartaro. Secondo WebMD, il tartaro, che non è affatto semplice da rimuovere, rende ancora più difficile una pulizia accurata dei denti. E aumenta inoltre il rischio di carie e infezioni.

Ovviamente è di assoluta importanza andare dal proprio dentista in maniera regolare. Ma è anche possibile includere delle semplici abitudini nella propria routine quotidiana che contribuiscono a contrastare la formazione del tartaro. Tali rimedi, che qui di seguito vi proponiamo, vi aiuteranno a mantenere un’adeguata igiene dentale. E naturalmente a prevenire l’emergenza del tartaro. Inoltre questi piccoli accorgimenti sono del tutto naturali e sono praticamente a costo zero!

Tartaro addio in poche mosse!

Aceto di mele

rser-aulk-make-tartar-build-disappear-never-come-back-natural-homemade-remedies_febfef217f544d5a10ca53487254ed08

Versate un po’ di aceto di mele in una tazza e immergetevi il vostro spazzolino da denti. Lasciatelo a mollo per alcuni minuti, quindi strofinatelo sui denti. Infine risciacquate bene con acqua. Ripetete i risciacqui una o due volte alla settimana. Ricordate inoltre che l’aceto di mele non deve essere usato troppo spesso. Non deve nemmeno essere tenuto in bocca troppo a lungo, in quanto potrebbe danneggiare la naturale protezione dei denti.

Bicarbonato di sodio
Per rimuovere in maniera efficace il tartaro dai denti, mettete un po’ di bicarbonato e un pizzico di sale direttamente sullo spazzolino. Spazzolate quindi i denti come da vostra abitudine e quindi risciacquate. Potete anche preparare un ottimo collutorio a base di bicarbonato. In questo caso, mescolate mezza tazza di bicarbonato di sodio con una tazza di acqua, dieci gocce di olio di limone, quattro cucchiai di glicerina vegetale e un cucchiaio di aloe vera. Questo rimedio potrà essere utilizzato abbastanza spesso, anche una o due volte alla settimana.

Frutta e frutti di bosco

rser-aulk-make-tartar-build-disappear-never-come-back-natural-homemade-remedies_496a58592f2926c8c97188d6ca383d3c

Lo sapevate che anche la frutta può aiutare a combattere il tartaro? Ebbene sì! Prendete semplicemente un po’ dei vostri frutti rossi preferiti e strofinali delicatamente sui denti. Lascia agire il succo del frutto sull’arcata dentale per circa cinque minuti. Questa operazione ridurrà l’accumulo del tartaro. Risciacquate quindi con il bicarbonato di sodio e con acqua tiepida. I limoni e le arance, insieme ai frutti di bosco, sono ottimi allenati per la rimozione del tartaro dai denti.

Consigli e visite dal dentista

Oltre a questi consigli, non dimenticare ovviamente di lavarti i denti dopo ogni pasto. Indispensabile è poi l’utilizzo del filo interdentale in maniera regolare.

Se seguirete questi piccoli accorgimenti ogni giorno, avrete sempre un sorriso splendente. Prima di usare questi rimedi, consultate comunque sempre il vostro dentista! Per lo svolgimento di una corretta pulizia dei denti è necessario prima di tutto individuare lo spazzolino più adatto alle vostre esigenze. Il vostro dentista potrà infatti consigliarvi se utilizzare uno spazzolino con setole morbide o medie, a seconda della vostra conformazione gengivale. Pur tuttavia, nella maggior parte dei casi è preferibile scegliere le setole morbide.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche

unghie
Salute

Come ammorbidire le unghie spesse dei piedi prima di tagliarle

23 maggio 2017 di Redazione Notizie.it

Le unghie dei piedi vanno tagliate regolarmente. Si tratta di un’operazione semplice che, però, in presenza di unghie spesse, necessita di una maggiore attenzione. Ecco una breve descrizione di come ammorbidire le unghie, non incorrere in tagli dolorosi o, peggio, nelle unghie incarnite. Un’occasione per rilassarsi e prendersi cura di se stesse.

Loading...