Tata picchia e maltratta bimba di 9 mesi, la madre: "Mi sento tradita"

Tata picchia e maltratta bimba di 9 mesi, la madre: “Mi sento tradita”

Cronaca

Tata picchia e maltratta bimba di 9 mesi, la madre: “Mi sento tradita”

tata

Una tata viene incastrata dalle telecamere presenti in casa. Le immagini sono raccapriccianti e riprendono la donna che strattona una piccola bimba di nove mesi.

Una tata namibiana viene incastrata dalle telecamere presenti in casa. Le immagini sono raccapriccianti e riprendono la donna che strattona una piccola bimba di nove mesi. Annemarie Theron è la mamma della bimba maltrattata. Dopo aver visto alcuni lividi sul corpicino della figlia, sospettosa, decide di installare delle telecamere per verificare con certezza i suoi dubbi.

Le immagini del video

Le immagini purtroppo confermano i sospetti della madre. La tata strattona la bimba e la lancia letteralmente con forza nel lettino. E’ inquietante scoprire un simile “tradimento”, soprattutto se si tratta della salute e dell’incolumità di una bimba così piccola e delicata. Annemarie e il marito vivono in Namibia e per motivi di lavoro non possono badare tutto il giorno alla piccola. Si sono stati dunque costretti ad assumere una tata, ponendo la loro fiducia e la cura della figlia nelle mani della donna. La delusione è tanta, ma la paura lo è ancor di più.

Se non fosse stata fermata chissà cosa sarebbe potuto succedere alla bimba.

La denuncia e l’arresto

Per fortuna la tata namibiana, madre anche lei di quattro figli, è stata denunciata e arrestata con l’accusa di tentato omicidio. A suo favore la donna ha tentato di giustificarsi dichiarando di non aver avuto nessun tipo di atteggiamento violento. Era evidente che si stesse arrampicando sugli specchi. Per gli inquirenti le immagini parlano più che chiaro. Quello che ha fatto non è grave, di più. Le conseguenze a cui poteva andare incontro la piccola, a seguito del suo orribile comportamento, a pensarci, sono spaventose. La donna ora è stata privata della sua libertà ed è in attesa del processo.

Basta avere paura

La madre della piccola maltrattata dichiara al Daily Mail che dopo aver visto le immagini, incredula, è scoppiata in lacrime e ha stretto a sé la sua bimba. Quando si verificano queste situazioni la paura dei genitori, costretti ad assumere una tata a causa del lavoro, creano nell’aria un’inquietudine e un’agitazione che è difficile da placare.

Questo evento, purtroppo, non è unico ed isolato ma ben sappiamo che eventi simili si sono già ripetuti più volte, anche in Italia. Talvolta anche con conseguenze fatali. Tutti i genitori vogliono il bene dei loro figli, quindi ognuno di loro pretende più sicurezza ma soprattutto nuove normative che aiutino a debellare questi comportamenti criminali. I bambini sono il nostro futuro, dobbiamo proteggerli con tutti i possibili mezzi a nostra disposizione.

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche