Tavecchio: Platini nostro candidato Fifa COMMENTA  

Tavecchio: Platini nostro candidato Fifa COMMENTA  

UEFA president Michel Platini smiles as he arrives at a press conference following an executive board meeting at the European football's goaverning body headquarters on June 16, 2011 in Nyon. Platini announced that the Champions League final will take place at London's Wembley Stadium in 2013, for the second time in three years, due to "the "exceptional circumstances" of the Football Association's 150th anniversary. Platini also announced that Toulouse and Saint-Etienne would host matches at the 2016 European Championship in France, having initially been placed on the reserve list. AFP PHOTO / FABRICE COFFRINI

All’indomani dell’annuncio delle dimissioni da parte di Sepp Blatter, la delicata partita per la sua successione sembra essere già cominciata.

Il presidente della federazione italiana, Carlo Tavecchio, è il primo esponente a prendere una posizione ufficiale: “il nostro candidato è Michel Platini”.

Quella di Le Roi Michel, attuale numero uno della UEFA, è una candidatura data per scontata in diversi ambienti, ma il diretto interessato non ha per ora rilasciato alcuna dichiarazione in merito, limitandosi a commentare le dimissioni del nemico Blatter parlando di “scelta coraggiosa”. Platini, dopo essere stato un grande calciatore, si è dimostrato un dirigente del massimo livello, molto attento e intelligente, quindi sa di non potersi permettere, in questo momento, alcun passo falso.


La rosa dei candidati, intanto, sta prendendo forma.

A farsi avanti per primo è stato il principe giordano Ali Bin Al Hussein, sconfitto lo scorso venerdì in occasione della rielezione di Blatter, che si è detto a disposizione della federazione.


Un altro nome è quello di un altro grande calciatore del passato, Zico, che si è dimostrato possibilista circa una sua candidatura, anche se, per il momento, si tratta solo di un’idea.

Leggi anche

1 Trackback & Pingback

  1. Tavecchio: Platini nostro candidato Fifa | Ultime Notizie Blog

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*