Tavullia, troppi debiti: commerciante di alimentari si suicida

Cronaca

Tavullia, troppi debiti: commerciante di alimentari si suicida

Tavullia (Pesaro Urbino) – La grave situazione economica avrebbe giocato un ruolo fondamentale nella scelta di un commerciante trentottenne di togliersi la vita. L’uomo, originario di Taranto, viveva da tempo a Pesaro dove era titolare di un negozio di alimentari. Alcuni conoscenti, preoccupati dal non vedere il commerciante in giro, sono andati a casa sua dove hanno scoperto il cadavere. In una lettera lasciata al fratello, l’uomo ha spiegato i motivi del suo gesto. Sul caso indagano i carabinieri.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche