TDAYS

Bologna

TDAYS

Dopo i commercianti, gli albergatori ed i taxisti ‘sta volta a scendere in Piazza sarà quella parte di cittadinanza lesa dall’introduzione del divieto totale di circolazione dei mezzi pubblici e privati. Parliamo di anziani e disabili, che per colpa della T non possono in alcun modo raggiungere il centro storico. La portavoce della protesta, Giovanna Guerriero, anticipa che questo sarà solo il primo di una lunga serie di sit in e non esclude di arrivare allo sciopero della fame.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Loading...