Teatro Sociale “G. Busca” di Alba: prosegue la rassegna “AlbaJazz a Teatro”

Concerti

Teatro Sociale “G. Busca” di Alba: prosegue la rassegna “AlbaJazz a Teatro”

miguelzenonMiguel Zenon, tra i migliori alto-sassofonisti contemporanei al mondo, nominato numerose volte per il premio Grammy, è ospite delTeatro Sociale “Giorgio Busca” di Alba la sera di Domenica 26 gennaio 2014 (ore 21) nel secondo appuntamento della rassegna “AlbaJazz a Teatro”. Nell’accogliente cornice della sala ottocentesca del teatro, il “rivoluzionario e influente” artista jazz delizierà il pubblico con un concerto unico tra innovazione e tradizione, con sonorità che vanno dal folklore dell’America latina al jazz classico. Miguel Zenon è accompagnato sul palco da Luis Perdomo al piano, Hans Glawischnig al contrabbasso e Henry Cole alla batteria.
La data del 26 gennaio ad Alba è l’unica del tour italiano di Miguel Zenon e del suo gruppo: un’occasione unica, questa, per ascoltare dal vivo la stella nascente del jazz contemporaneo.
La sezione musicale “AlbaJazz a Teatro” è organizzata dal Teatro di Alba in collaborazione con l’Associazione Culturale “Alba&Jazz”; dopo Miguel Zenon la rassegna propone un terzo e ultimo concerto intitolato “Quando il jazz fa pop” con Mietta e Dado Moroni in calendario sabato 8 marzo 2014 alle ore 21.
Prezzo Biglietti: € 18 intero – € 15 per i giovani con meno di 26 anni (più diritto di prevendita se il biglietto è acquistato nei Punti vendita PiemonteTicket).
Info: Teatro Sociale “G.

Busca” di Alba, tel. 0173 35189, www.comune.alba.cn.it

Saxofonista portoricano eccezionale, Miguel Zenon sta influenzando il mondo del jazz contemporaneo. Ad Alba, con il suo quartetto, presenterà nuove composizioni tra cui alcune del nuovo progetto “Identities are changeable”; non sarà, quindi, una semplice serata di jazz sudamericano, bensì una proposta musicale che riattualizza i timbri e le sonorità portoricane grazie all’uso sapiente degli archi.
Nato e cresciuto a San Juan, Zenon ha realizzato sei dischi come leader, incluso l’ultimo “Oye! live in Portorico”, tributo alla musica portoricana. Come sideman ha collaborato con giganti del jazz come Charlie Haden, David Sanchez, The Mingus Big Band, Bobby Hutcherson, Steve Coleman e il SFJAZZ Collective.
Zenon ha ricevuto diverse attestati di stima da giornali quali “New York Times”, “Wall Street Journal”, “Los Angeles Time” e “Downbeat magazine”. In quattro occasioni ha anche vinto il sondaggio del giornale “Downbeat magazine” come stella nascente del sax alto.
Zenon ha tenuto inoltre moltissime masterclass in tutto il mondo ed è insegnante al conservatorio di musica del New England.

Nel 2011 ha fondato la “Caravan Culture”, un programma che presenta concerti jazz gratuiti nelle zone rurali del Porto Rico. Nel 2008 Zenon ha ricevuto la carica di membro della “John Simon Guggenheim Foundation”. Lo stesso anno è stato scelto per l’agognata carica di membro del MacArthur Fellowship anche noto come “Genius Grant”.
«This young musician and composer is at once reestablishing the artistic, cultural, and social tradition of jazz while creating an entirely new jazz language for the 21st century». MacArthur Foundation, 2008

Informazioni sui biglietti per il concerto
Prezzi biglietto: Posto unico intero € 18,00 – ridotto per i giovani con meno di 26 anni € 15,00.
I biglietti per il concerto sono disponibili:
– nei punti vendita del Circuito PiemonteTicket. L’elenco completo dei punti vendita è sul sito www.ticket.it. Si segnala: Discolandia ad Alba (tel. 0173 440.612). I punti vendita possono applicare il diritto di prevendita al prezzo del biglietto.
– al Botteghino del Teatro i giorni in cui è programmato uno spettacolo a partire da 1 ora prima dell’inizio dell’appuntamento.

Inoltre… Si possono vincere due biglietti gratuiti per il concerto Miguel Zenon Quartet partecipando al gioco di Radio Alba che va in onda lunedì 20 gennaio alle ore 11:45 durante lo show del mattino condotto da Dieghito.

Sintonizzati sulle frequenze 103.00 o 90.90 oppure in streaming dal sito www.radioalba.it.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche