Telecomando universale cancello: istruzioni per l’uso e come impostarlo COMMENTA  

Telecomando universale cancello: istruzioni per l’uso e come impostarlo COMMENTA  

Telecomando universale cancelli
Telecomando universale per cancelli: semplice da utilizzare e da programmare

Telecomando universale per cancello: vediamo insieme come utilizzarlo e come impostarlo alla perfezione. Non è niente di particolarmente complicato.

La comodità di un cancello elettronico è innegabile. Ora che il brutto tempo è più frequente e che il freddo è alle porte, scendere dall’auto in una grigia sera d’autunno – ancor peggio d’inverno – può non essere piacevole. Si rischiano malanni quali colpi d’aria, raffreddori, influenze. Ed allora, avendo la possibilità, spingere un semplice pulsante per far sì che il cancello ci si spalanchi davanti è come possedere la bacchetta magica.


Purtroppo i telecomandi che governano l’automatismo sono spesso piccoli e perderli non è poi così difficile. E’ un po’ come le chiavi: sarebbe bene averne una copia. Alcune ditte produttrici offrono ne offrono due, alcune solamente uno. In quest’ultimo caso sarebbe opportuno averne una o più copie, onde evitare spiacevoli inconvenienti. Non è necessario spendere cifre esorbitanti, tutt’altro. Ai giorni d’oggi bastano pochi euro e siamo in grado di acquistare uno dei tanti telecomandi universali per cancello.


Ve ne sono tantissimi in commercio. Diciamo che la maggior parte utilizzano la frequenza 433 Mhz, capace – teoricamente – di coprire circa il 90% dei cancelli automatici. Ma per poterli programmare occorre avere a portata di mano il telecomando originale, perché la programmazione avviene su questo. In che modo? Semplice: nel telecomando programmabile si tengono premuti contemporaneamente i tasti di apertura e chiusura fin tanto che non inizierà a lampeggiare la lucetta. A quel punto si rilascia il pulsante di chiusura, tenendo premuto solamente quello di apertura. Ora si avvicina il telecomando originale e si preme il tasto di apertura, in questo modo sul programmabile tornerà a lampeggiare la lucetta che ci confermerà l’avvenuta memorizzazione dell’apertura.


Per programmare il tasto di chiusura si procede allo stesso modo, con la sola differenza che al rilascio di uno due pulsanti del telecomando programmabile si terrà premuto quello di chiusura, così come si andrà a premere il pulsante di chiusura sul comando originale.

L'articolo prosegue subito dopo

Quella appena descritta è una procedura standard che dovrebbe adattarsi per la stragrande maggioranza dei dispositivi in commercio. Ovviamente se la procedura non dovesse dare l’esito sperato il consiglio è quello di rivolgersi a un centro specializzato, oppure a un certo di elettronica o persino a un ferramenta.

Leggi anche

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*