Temono le coccinelle COMMENTA  

Temono le coccinelle COMMENTA  

nullIl nemico più diffuso delle calancole è la cocciniglia.
Quella cotonosa forma delle chiazze biancastre localizzate alla base della lamina fogliare. Si elimina manualmente con cotone e alcool ripetendo il trattamento almeno tre volte. In appoggio utilizzare un’insetticida a base di piretro.

Le cocciniglia delle radici, più insidiosa perché non visibile all’esterno, causa arresto di sviluppo e prostrazione, disseccamento delle foglie e la loro caduta improvvisa. Forma sulle radici delle chiazze lanuginose bianche. Al momento del rinvaso osservare con cura tutta la superficie.

Se presenti liberare le radici da tutta la terra, prima a secco e poi agitando la massa in un secchio d’acqua, una volta pulite immergerle più volte in una soluzione con insetticida a base di piretro diluito secondo le istruzioni riportate su ogni singolo prodotto.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*