Tennis, doppietta azzurra Pennetta Vinci in semifinale agli US Open COMMENTA  

Tennis, doppietta azzurra Pennetta Vinci in semifinale agli US Open COMMENTA  

Il tennis italiano ha centrato un risultato storico al torneo di Flushing Meadows, in corso negli Stati Uniti.

Nell’ultimo torneo del Grande Slam, le due stelle del tennis nostrano sono arrivate in semifinale: Roberta Vinci e Flavia Pennetta fra le grandi insomma, in un quadro che non ha precedenti per l’Italia femminile, e ne ha uno soltanto per quella maschile (Roland Garros, 1960, preistoria, Nicola Pietrangeli e Orlando Sirola).

Dopo che Roberta Vinci era stata fantastica a freddare in 2 ore e mezza le resistenze della francese Kristina Mladenovic (6-3, 5-7, 6-4 i parziali dei set), diventando la terza italiana di sempre a centrare le semifinali a Flushing Meadows (e già era un risultato da far girare la testa), dopo Sara Errani nel 2012 e Flavia Pennetta nel 2013, quest’ultima ha voluto far parte del momento magico sconfiggendo in rimonta la ceca Petra Kvitova in tre set, con parziali di 4-6, 6-4, 6-2 in 2 ore e venti minuti circa.


Ora, per le due atlete italiane, arriva però il momento di interrompere ogni festeggiamento, perché, arrivate così in alto, dovranno vedersela con avversarie del massimo livello. Roberta Vinci avrà infatti di fronte la numero uno al mondo, la quasi imbattibile Serena Williams, mentre a Roberta Pennetta è andata un pochino meglio – si fa per dire – perché dovrà affrontare ‘solo’ la numero due, la romena Simona Halep.


Sfide impossibili, sulla carta. I pronostici, impietosi, dicono che la finale sarà Williams contro Halep e le due italiane dovranno accontentarsi di questo ottimo piazzamento.


Lo sport è così bello e appassionante, però, perché, di tanto in tanto, riserva sorprese incredibili, risultati di quelli che proprio non ci si aspetta (la dolce metà di Flavia Pennetta, Fabio Fognini, ne sa qualcosa, visto che proprio qui agli US Open è riuscito a battere niente meno che Rafael Nadal).

Serena Williams e Simona Halep sono di un altro pianeta, non c’è dubbio, ma, a volte, perdono anche loro. Di rado, ma perdono.

L'articolo prosegue subito dopo


L’importante, come ha detto Roberta Vinci al termine del match contro la Mladenovic è “lottare”. E crederci.

Leggi anche

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*