Tensione etnica in Macedonia

Esteri

Tensione etnica in Macedonia

E’ alta la tensione in Macedonia dopo che, la notte dello scorso 12 aprile, è avvenuta l’uccisione di quattro giovani tra i diciotto e i vent’anni e di un uomo quarantacinquenne, tutti di nazionalità macedone. I corpi dei cinque, dilaniati da ferie da arma da fuoco, sono stati successivamente ritrovati da un gruppo di pescatori, nei pressi di un lago artificiale, poco a nord della capitale macedone Skopje.

Ne le autorità ne la polizia hanno formalmente accusato la comunità albanese dell’accaduto; ciononostante, l’opinione pubblica, sulla base delle recenti tensioni con la minoranza albanese, ritiene che gli omicidi abbiano un movente di natura etnica.

In molti sono scesi in piazza per protestare e, durante le manifestazioni, non sono mancati alcuni incidenti, come il lancio di pietre contro abitazioni albanesi.

Nel 2001, a quattro anni dal termine del conflitto armato in Macedonia, era stato sottoscritto l’accordo di Ohrid che, riconoscendo alle minoranze maggiori diritti, si proponeva di sedare definitivamente le tensioni etniche nel Paese.

Marika Nesi

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche

Loading...