Teodora, Imperatrice di Bisanzio (sposa di Giustiniano)

Guide

Teodora, Imperatrice di Bisanzio (sposa di Giustiniano)

Il Medioevo è stato un periodo lungo, durò infatti più di 1000 anni.

Le donne del Medioevo avevano poco controllo sul proprio destino, le loro vite erano in gran parte dominate dagli uomini delle loro famiglie. I loro matrimoni erano predisposti per soddisfare l’ambizione della famiglia, e così creare alleanze. Le Regine, le principesse e la nobiltà femminile non erano immuni a questa disposizione. Tuttavia, alcune donne del Medioevo avevano il coraggio, l’ intelligenza e una capacità manipolativa sufficiente per contenere un grande potere, anche più dei re.

Teodora (VI secolo), bizantina
Venne descritta come la donna più potente della storia bizantina

Teodora era l’ imperatrice di Bisanzio, fu detta avere umili origini prima di aver catturato l’attenzione di Giustiniano I l’imperatore di Bisanzio.

Uno studioso bizantino, Procopio (come potrete ben comprendere dal suo commento la odiava, era un misogino), scrisse che Teodora lavorava come attrice e che anche una volta era una prostituta. Quando divenne sposa dell’ imperatore Giustiniano, Teodora divenne imperatrice.

Teodora era una donna intelligente, e si guadagnò il rispetto di suo marito. Divenne infatti il più grande consigliere di Giustiniano.

Teodora era una cristiana monofisita. Una formula della Chiesa ortodossa orientale e delle varie chiese che aderiscono ai primi tre Concili Ecumenici. Essa sostiene che nella persona di Gesù Cristo, divinità e umanità sono uniti in una singola natura, le due parti sono unite senza separazione.

Durante il suo regno, promosse le riforme a favore dei diritti delle donne, e contro l’omicidio infantile, una pratica diffusa a quei tempi per liberarsi dei neonati indesiderati, lasciandoli in aree designate fino a morire. Fece chiudere i bordelli e costruì conventi. Teodora è considerata una grande figura nell’impero bizantino, e una pioniera del femminismo, per le leggi promulgate.

Teodora morì di ciò che viene descritto come cancro, il 28 giugno 548, all’età di 48 anni. Sia Teodora che Giustiniano sono rappresentati nei mosaici che esistono ancora oggi nella Basilica di San Vitale a Ravenna, opera completata un anno prima della sua morte. (particolare nell’ immagine)

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Loading...