Terme e sci, un abbinamento perfetto per le vacanze invernali

Vacanze

Terme e sci, un abbinamento perfetto per le vacanze invernali

neve

Al via la stagione sciistica sul Monte Amiata che, dopo l’assaggio della domenica dell’Immacolata, inaugura ufficialmente le piste il 21 dicembre. La Stazione Invernale del Monte Amiata, incastonata nella faggeta più estesa d’Europa, offre 10 chilometri di Piste da Sci Alpino con 8 impianti di risalita usufruibili attraverso lo SKIPASS AMIATA e 10,5 chilometri di piste da Sci Nordico di cui la metà sono costantemente battute. Ma l’Amiata non è solo piste da sci per gli amanti delle discese tutte d’un fiato, ma anche piste da fondo e percorsi da fare con le ciaspole.
La pista di fondo Marsiliana-Macinaie, ad esempio, si snoda nella splendida faggeta del Pian della Marsiliana, in località Cantore. I primi due chilometri sono perlopiù pianeggianti con dolci saliscendi adatti sia per principianti sia per sciatori più abili, e sono “battuti” sia per la tecnica classica che per la libera. Collegato a questo anello ne esiste un altro che porta in prossimità del Prato delle Macinaie.

L’anello Macinaie è un susseguirsi continuo di brevi ma ripidi saliscendi con discese molto veloci, adatto quindi per sciatori di un buon livello tecnico.
Le escursioni con le ciaspole possono essere effettuate sia in diurna che in notturna, e i percorsi variano in virtù del numero dei partecipanti e della difficoltà. Da non perdere quelle in notturna, la cui durata varia da un’ora mezza fino a tre ore e, per chi ama l’avventura, è previsto il passaggio attraverso la faggeta.

Da marzo di quest’anno è operativo anche lo Snow Park Macinaie, composto da 1 jump 4 metri, 1 rail box 6 metri, 1 kink box 3 metri + 3 metri, 1 jersey1 pole jam + 1 jump 1,5 metri, 1 hand rail 6 metri doppio tubo per tutti gli amanti dello snowboard e delle acrobazie, ma in sicurezza e senza creare problemi agli sciatori sulle piste.
E dopo una giornata trascorsa sulle piste cosa c’è di più bello e rilassante che immergersi nelle piscine termali? Abbastanza vicine alla stazione sciistica si trovano, infatti, alcuni degli stabilimenti termali delle Terre Siena: il Centro Termale Fonteverde, a San Casciano dei Bagni, definite da Travel Leisur le “terme più belle del mondo”, dove è possibile godere delle piscine termali, interne ed esterne, che si proiettano su un panorama mozzafiato e fare tanti trattamenti di benessere che alleviano la stanchezza della giornata; le Terme di Bagno Vignoni, la cui acqua è nota sin dall’antichità per le sue proprietà antinfiammatorie e antidolorifiche.

In questo borgo, sospeso sui panorami della più bella Val d’Orcia (Patrimonio dell’Umanità – Unesco) sorgono due strutture di grande fascino, dove le proprietà delle acque termali sono impiegate efficacemente per trattamenti di benessere e bellezza: l’Hotel Terme, proprio sulla “piazza d’acqua”, e l’Adler Thermae Spa Resort. E infine Chianciano Terme, dove oltre a godere delle acque del Parco Fucoli ed Acquasanta, e dei tanti trattamenti delle Terme Sensoriali, è possibile, da quest’anno immergersi nelle acque alimentate dalla sorgente del Sillene nelle nuovissime Piscine Termali Theia, le “terme degli Etruschi”.
Per maggiori informazioni sugli impianti sciistici dell’Amiata visitate il sito: http://www.amiataneve.it.
Per saperne di più anche sulle altre terme del Sistema Termale Provinciale, per eventuali aggiornamenti sulle offerte per il periodo natalizio e sulle tante iniziative speciali: www.termebenessere.terresiena.it.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche