Terremoto a Pozzuoli: per il direttore dell’Osservatorio Vesuviano non dipende dalle trivellazioni, lo sciame sismico potrebbe continuare COMMENTA  

TV di NOTIZIE.IT

Terremoto a Pozzuoli: per il direttore dell’Osservatorio Vesuviano non dipende dalle trivellazioni, lo sciame sismico potrebbe continuare COMMENTA  

20120907-144905.jpg

Napoli – C’è forte preoccupazione nella zona flegrea per lo sciame sismico in corso da questa mattina. In poco più di un ora si sono verificate più di 100 scosse.

Le zone maggiormente interessate dal bradisismo sono Pozzuoli alta, Arco Felice e Toiano. Il fenomeno, secondo Marco Piscitelli, direttore dell’Osservatorio Vesuviano, non è imputabile alle trivellazioni in corso nella zona di Bagnoli.

Lo sciame sismico – conclude Piscitelli – potrebbe continuare. Le trivellazioni avevano suscitato forti polemiche a causa della situazione particolare della zona. In molti temevano che le trivellazioni avrebbero causato il riproporsi del bradisismo.

La pensano così i Verdi che, con una nota di Emilio Borrelli, commissario regionale del partito, affermano :

Sarà pure una casualità ma da quando sono iniziate le trivellazioni a Bagnoli le scosse di terremoto sono aumentate e diventate più forti nell’ area flegrea.

L'articolo prosegue subito dopo

Troviamo inquietante che si spendono fondi per fare buchi profondi nel territorio e non per lavorare al piano di evacuazione dei Campi Flegrei che colpevolmente non è stato mai realizzato fino ad oggi dalla Protezione Civile Nazionale e avvisare preventivamente le popolazioni locali delle scosse

Leggi anche

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*