Terremoto Abruzzo: scossa M 3.4 nell’Aquilano COMMENTA  

Terremoto Abruzzo: scossa M 3.4 nell’Aquilano COMMENTA  

Lo sciame sismico nel centro Italia non si arresta ed ogni tanto torna a farsi sentire con terremoti di magnitudo superiore al 3 della scala Richter. Proprio come accaduto poco fa nell’Aquilano, dove i sismografi di Ingv hanno registrato un sisma di magnitudo 3.4 localizzato nella zona del comune di Montereale. Si è trattato di una scossa superficiale, seppur lievemente più profonda rispetto a quella che il 24 agosto, magnitudo 6, ha devastato interi comuni tra Lazio, Abruzzo e Marche.


Il sisma di poco fa è il segnale concreto del fatto che, anche se le operazioni di ricostruzione sono già partite con la realizzazione di strutture in tempi record, è necessario mantenere alta l’attenzione per il concreto rischio di nuovi terremoti intensi, che potrebbero provocare ulteriori crolli agli edifici pesantemente danneggiati dal sisma ma rimasti ancora in piedi.

Tra gli altri comuni prossimi all’epicentro vi sono Cittareale, in provincia di Rieti, a 5 km, e sempre nella medesima provincia Amatrice e Borbona, a 9 e 10 km.

Leggi anche

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*