Terremoto centro Italia: fessura sul monte Vettore e nel Colle dell’Infinito

Cronaca

Terremoto centro Italia: fessura sul monte Vettore e nel Colle dell’Infinito

Si sarebbe formata una nuova frattura sugli appennini nel centro Italia, in seguito ai violenti terremoti degli ultimi giorni. Il sisma di questa mattina, in particolare, avrebbe provocato la formazione di un dislivello di 20 cm in mezzo alla terra sul versante occidentale del massiccio del Monte Vettore, sulla cima del Redentore. Si tratterebbe della parte visibile della faglia, una frattura estesa per diverse centinaia di metri nel territorio delle Marche al confine con l’Umbria, ed individuata a circa 2000 metri di altezza, dove è presente una grande spaccatura del terreno, ben visibile anche a occhio nudo, a poca distanza da uno dei centri più colpiti dal terremoto, Arquata del Tronto.

Sarà dunque necessario effettuare una serie di analisi per meglio comprendere le diramazioni della faglia e tutte le fagliazioni di superficie. Il monte Vettore, che domina su Norcia, è stato mostrato oggi anche in televisione, ed è ben visibile la crepa che mostra l’andamento della faglia.

Ma non solo: il terremoto di magnitudo 6. ha aperto una profonda fessura anche nel Colle dell’Infinito a Recanati, cuore della città natale di Giacomo Leopardi, come sottolineato dal sindaco Francesco Fiordomo.

Vere e proprie mutazioni del territorio irreversibili: il primo cittadino ha sottolineato che “la fessura ha messo in evidenza come lo scivolamento a valle, provocato da una grave debolezza idrogeologica, ha provocato danni forse irreversibili”.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche

Loading...