Terremoto intenso M 6.3 sull'isola di Erromango, paura nell'arcipelago di Vanuatu

Terremoto intenso M 6.3 sull’isola di Erromango, paura nell’arcipelago di Vanuatu

Esteri

Terremoto intenso M 6.3 sull’isola di Erromango, paura nell’arcipelago di Vanuatu

sismografo

Non si arrestano i terremoti: una nuova scossa è avvenuta poco va nell'arcipelago di Vanuatu, a est dell'Australia. Sisma M 6.3 sull'isola di Erromango

Dopo Messico, Nuova Zelanda e Giappone è ora la volta dell’Australia. Un terremoto ha colpito l’arcipelago di Vanuatu poco fa: un sisma di magnitudo 6.3 avvenuto sull’isola abitata di Erromango, al più grande della provincia di Tafea, la più meridionale dell‘arcipelago di Vanuatu. Qui è presente un aeroporto e vivono circa 2000 persone: il terremoto è stato molto violento ma anche particolarmente profondo, con ipocentro individuato ad oltre 200 km. Ingv ha riportato come orario della scossa, le 22.09 ora italiana, le 7.09 del mattino locali. Trattandosi di un’isola non vi sono al momento informazioni in merito ai possibili danni a cose o persone ma la preoccupazione, considerato il fatto che il terremoto ha avuto il suo epicentro proprio sull’isola e non in mare aperto, è forte. Non vi sarebbe comunque allerta tsunami in seguito alla scossa.

Terremoto distintamente avvertito dalla popolazione, quarta scossa superiore a M 6 in poche ore

Il punto più alto dell’isola a 886 metri sul livello del mare, è Santop mentre i suoi principali centri abitati sono i villaggi di Port Narvin (Potnarvin) e Dillons Bay (Upongkor). Si tratta della quarta violenta scossa in poche ore: dopo il terremoto M 7.1 in Messico, sul sito di Ingv sono riportati gli altri tre intensi terremoti: un 6.0 al largo della nuova Zelanda, una scossa di magnitudo 6.2 vicino al Giappone e, poco fa, il sisma di magnitudo 6.3.

Resta dunque altissima l’allerta su scala mondiale.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche