Terremoto: l’imprenditore che vuole ricostruire la Basilica di Norcia COMMENTA  

Terremoto: l’imprenditore che vuole ricostruire la Basilica di Norcia COMMENTA  

Un imprenditore perugino è intenzionato a dare una mano concreta nella ricostruzione della Basilica di San Benedetto, a Norcia, completamente distrutta, ad eccezione della facciata, dal terremoto di domenica 30 ottobre.

Colpito dalle parole di Folson Cassian, priore statunitense giunto a Norcia nel 2000 e rimasto sin da allora nel paese umbrio, disperato per la perdita dello storico edificio religioso.

“I miei confratelli sono afflitti – ha detto Cassian – È comprensibile. Si sono salvati perché si erano trasferiti nel monastero fuori le mura. E continuano a ripetere che tutte le chiese sono distrutte”.

Proprio queste parole hanno toccato Cucinelli nel profondo, convincendolo a finanziare i lavori di ristrutturazione della Basilica per dare concretamente un aiuto nel risollevare l’intero paese, duramente colpito dal sisma.

Del resto Folson Cassian, aiutato da quattro monaci americani, aveva ricostruito l’intero monastero all’inizio degli anni 2000; i religiosi sono passati da 5 a 18, con l’arrivo anche di due italiani.

L'articolo prosegue subito dopo

Cucinelli non era nuovo del paese: ogni tre mesi infatti si reca dal priore del convento per confessarsi. Per questo l’imprenditore vuole fare qualcosa: al Sole 24 Ore ha spiegato che “proprio in queste settimane stavo pensando di comprare una casa per ritirarmi in raccoglimento, ce n’è una che mi piace proprio nella piazza centrale, accanto la chiesa. Lo dico sempre ai miei amici in giro per il mondo: se volete nutrire l’anima, andate a Norcia”.

Leggi anche

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*