Terremoto nella politica trapanese: arrestato l'ex Sindaco per corruzione

Terremoto nella politica trapanese: arrestato l’ex Sindaco per corruzione

News

Terremoto nella politica trapanese: arrestato l’ex Sindaco per corruzione

Terremoto nella politica trapanese: arrestato l'ex Sindaco per corruzione
Terremoto nella politica trapanese: arrestato l'ex Sindaco per corruzione

Finito ai domiciliari il candidato sindaco alle prossime elezioni per il comune di Trapani. Dovrà rispondere di corruzione

È stato arrestato Girolamo Fazio, ex sindaco di Trapani e candidato alle amministrative di giugno. La notizia si è diffusa in seguito a un blitz anti corruzione sui fondi riguardanti il trasporto marittimo. Insieme al deputato regionale dell’Assemblea siciliana sono finiti in manette anche l’armatore Ettore Morace e il funzionario regionale, Giuseppe Montalto.

L’operazione è stata portata a termine dai carabinieri dei comandi provinciali di Palermo e Trapani ed è stata condotta su ordine del tribunale, dopo la richiesta emessa dal procuratore capo di Palermo Francesco Lo Voi , dall’aggiunto Dino Petralia e dal sostituto Luca Battinieri.

Il candidato del centrodestra, Fazio, è arrivato nel 2012 all’Assemblea regionale siciliana con il Pdl per poi passare al gruppo misto. Fazio è finito ai domiciliari per presunte mazzette che avrebbe concesso alla famiglia Morace che gestiva il trasporto marittimo dal e per il porto di Trapani.

La famiglia di Morace è da sempre vicina a quella del candidato sindaco di Trapani.

I Morace infatti gestivano la compagnia di traghetti Ustica Lines da cui è poi sorta la Liberty Lines che collega la città siciliana alle isole minori. Inoltre la famiglia di armatori è dal 2005 proprietaria del Trapani Calcio.

I rapporti stretti tra Fazio e la famiglia di armatori sono confermati dal fatto che il padre dell’arrestato, Vittorio Morace, era infatti sposato con l’immobiliarista Anne Marie Collart designata come possibile assessore della giunta Fazio (qualora il candidato fosse diventato sindaco).

Per ulteriori dettagli riguardo all’operazione portata avanti dalla Procura della Repubblica, unitamente ai Carabinieri, si dovrà attendere la conferenza stampa di questa mattina che è in programma alle 11.30 nella biblioteca della Procura di Trapani, alla presenza dei giornalisti.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche