Terroristi sbarcati a Bari nel 2008

Bari

Terroristi sbarcati a Bari nel 2008

Terroristi sbarcati a Bari nel 2008
Terroristi sbarcati a Bari nel 2008

Vi furono scambi di informazioni su dei terroristi tra la procura di Bari, Belgio, Francia e USA

Sbarcò a Bari l’ideologo della moschea belga che avrebbe istruito gli attentatori di Parigi

Fin dal 2007 forze dell’ordine francesi, belghe, italiane e anche l’Fbi indagavano su una rete europea di terroristi, i quali comunicavano soprattutto tramite un sito di cui Frederic Gendron, fermato al porto di Bari nel 2008 assieme a Bassam Ayachi, risultava essere uno dei leader chiave, diventandone poi l’amministratore. Ayachi invece è risultato come colui che ha indottrinato tutta la generazione jihadista di Molenbeek, la città belga dove risiedevano alcuni degli attentatori di Parigi.

Gli scambi di informazioni fra magistrati statunitensi, francesi, belgi e appunto baresi, nel 2009 condussero ad un’unica linea di azione, comune alle diverse procure, e che si concluse con tre processi e altrettante condanne di primo grado, per i due fermati inizialmente per immigrazione clandestina, ma che a seguito del ritrovamento di cinque giovani soldati nascosti nel doppiofondo del loro camper e di alcune intercettazioni telefoniche, subirono una nuova ordinanza di custodia cautelare per reati terroristici con conseguente condanna di primo grado ad otto anni di reclusione.

Gendron non fu però mai processato poichè morì nel frattempo in Siria combattendo la Jihad.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*