Quando fare il test di gravidanza con la pillola del giorno dopo

Donna

Quando fare il test di gravidanza con la pillola del giorno dopo

Quando fare il test di gravidanza con la pillola del giorno dopo
Quando fare il test di gravidanza con la pillola del giorno dopo

Il test di gravidanza dopo l’assunzione della pillola del giorno dopo: quando farlo? La pillola può alterarne il risultato?

Può capitare che dopo un rapporto ci si rende conto che magari il metodo contraccettivo usato potrebbe non aver funzionato. Per questo si ricorre all’uso della cosiddetta pillola del giorno dopo, attualmente acquistabile in farmacia senza prescrizione medica. La pillola va assunta entro le 72 ore dal rapporto, meglio entro le prime 12 ore. Ma a volte l’assunzione non basta a tranquillizzarci e si comincia a pensare a un eventuale gravidanza fino al successivo ciclo mestruale.

Solitamente, la fecondazione avviene entro 24, 48, ma anche 72 ore dal rapporto a rischio e, in alcuni casi, anche il giorno dopo. Da lì le cellule cominciano a moltiplicarsi nella tuba, e dopo sette giorni l’agglomerato di cellule arriva in utero e si “impianta”, cominciando la differenziazione in placenta ed embrione. Solo quando la placenta inizia a esistere (10-12 giorni), la beta hcg comincia a andare in circolo, e fa sì che il test di gravidanza sia positivo.

Se si è presa la pillola, è consigliabile eseguire il test se il ciclo dovesse arrivare in ritardo, magari al 5 giorno. Altrimenti, non prima dei 12 giorni. In caso di positività, comunque, si consiglia sempre di approfondire con delle analisi del sangue, dal risultato molto più sicuro.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche

Loading...