Tevez al Psg. Anzi, non è vero

Calcio

Tevez al Psg. Anzi, non è vero

Altro giro, altro annuncio. Ed altra bufala. Per la seconda volta in cinque giorni il Paris Saint Germain è stato ad un passo dall’ufficializzare un grande colpo di mercato, ma solo per poche ore. Dopo l’incredibile conclusione (momentanea?) della trattativa con il Milan per Pato proprio sull’orlo dell’ufficializzazione, questa volta l’oggetto del contendere è stato Carlitos Tevez, l’altro membro del binomio che sta scaldando il mercato invernale 2012. E di mezzo c’è sempre la France Press, la stessa che giovedì scorso aveva dato per fatto il passaggio del Papero ai francesi.

Accordo trovato tra Leonardo ed il City sulla base di 29 milioni subito con otto di bonus. Manca solo il consenso del giocatore, che domani sarà a Parigi”. Così recitava il dispaccio dell’agenzia nel primo pomeriggio: peccato che la postilla non fosse secondaria visto che l’argentino aveva già ribadito il suo no alla Ligue 1 anche di fronte alla proposta-choc del Paris: tre anni e mezzo di contratto a sette milioni a stagione.

Così ben presto la notizia si sgonfia non solo in attesa del probabile nuovo rifiuto del giocatore: a tornare in discussione è anche l’accordo tra le due società, che non è stato affatto trovato: “Non è semplicemente vero: non abbiamo ricevuto alcuna offerta dal Psg” ha divulgato nel tardo pomeriggio un emissario dei Citizens.

Le milanesi tornano quindi a sperare: in primis l’Inter, che nelle prossime ore potrebbe rilanciare dopo il no arrivato dall’Inghilterra di fronte alla prima offerta di 25 milioni. Possibile, ma non certo, che Moratti si spinga fino a quota 28 ma dopo la parziale chiusura di Ranieri tutto potrebbe saltare e prima servirebbe capire le mosse delle altre. A cominciare dal Milan, destinato però a rimanere alla finestra fino ai prossimi sviluppi. Dalla parte dei rossoneri c’è il sì del giocatore: un asso pigliatutto da calare magari tra il 30 ed il 31 gennaio.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche