The biggest Shot of the Century di Allen COMMENTA  

The biggest Shot of the Century di Allen COMMENTA  

May 10, 2015; Chicago, IL, USA; The Cavaliers Cavaliers forward LeBron James (23) celebrates with teammates after scoring the game winning basket in the second half of game four of the second round of the NBA Playoffs against the Chicago Bulls at the United Center. The Cavaliers won 86-84. Mandatory Credit: Dennis Wierzbicki-USA TODAY Sports ORG XMIT: USATSI-225220 ORIG FILE ID: 20150510_ads_aw6_142.JPG
Jordan-vs-Utah2

 

È tutta questione di attimi. Le dita che sfiorano la palla; il respiro trattenuto; le urla del pubblico; i fischi; il cronometro che corre veloce verso lo 0.0, più veloce del battito cardiaco; l’obiettivo fisso e immobile: il canestro, o meglio, il fondo della retina del canestro. Ladies and gentlemen: il buzzer beater.


Sembra paradossale che in uno sport come il basket dove si segnano in media tra gli ottanta/novanta punti a partita, in certe partite,per vincere,sia necessario un canestro negli ultimi secondi di 48 minuti di gioco. E invece, in quelle partite al cardiopalma, dove due squadre, dieci giocatori, si rincorrono fino all’ultimo, sudano, si sorpassano, danno l’anima, ecco in quelle partite lo spettatore, l’appassionato, l’amico dell’appassionato ama questo sport. L’adrenalina sale alle stelle, tutti possono sentire la paura, il coraggio e la voglia di vincere di quegli omoni alti due metri che corrono dietro alla palla a spicchi. Ed è in quei secondi, quando la partita non ha ancora dei vincitori e dei vinti, che salgono in cattedra gli eroi. Eroi per una partita, spesso eroi da una carriera, a volte eroi solo in quelle partite. Ci sono giocatori, infatti, che per quel tipo di partite vivono. Sono atleti con due palle così, con un coraggio superiore ai propri compagni, pronti a caricarsi sulle spalle le responsabilità di un team e di un tifo. Ecco, più che i tiri stesi, oserei definire i vari MJ, Rose, LeBron, Wade, Allen o Pierce i veri Game Winners.


150511001145-buzzer-beater-weekend-home-3pack-051015.home-t6

Si potrebbe parlare ore, si potrebbero scrivere articoli su articoli sui tiri allo scadere che hanno fatto la storia. Si potrebbe discutere tantissimo, ricordando il famigerato The Shot in gara 6 contro Utah di MJ, del Shot of the Century di Allen contro gli Spurs, del tiro in corsa da tre di D-Wade contro Chicago o di quello di LeBron contro Orlando con la mano di Torkoglu in faccia, ma non è questo il luogo adatto.

Questo articolo vuole solo rendere onore a questi eroi dalle palle quadre; giocatori dal cuore gigantesco, in grado di far saltare sul divano noi, spettatori che grazie a loro godiamo e godiamo tanto.

L'articolo prosegue subito dopo

Con dei playoffs come quelli di quest’anno, poi, cosa desiderare di più?

Kristoffer Castillo

Leggi anche

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*