The Romanoffs, la nuova serie tv Amazon sui discendenti degli zar di Russia COMMENTA  

The Romanoffs, la nuova serie tv Amazon sui discendenti degli zar di Russia COMMENTA  

The Romanoffs, la nuova serie tv Amazon sui discendenti degli zar di Russia
The Romanoffs, la nuova serie tv Amazon sui discendenti degli zar di Russia

E se in Russia vivessero ancora i discendenti degli zar? E’ l’ipotesi del regista Matthew Weiner, creatore della nuova serie tv Amazon “The Romanoffs”.

La piattaforma Amazon ha recentemente diffuso alcuni dettagli circa la nuova serie “The Romanoffs“, un progetto firmato Matthew Weiner (“Mad Men“). La prima stagione sarà costituita da otto episodi. Ogni puntata racconterà una storia indipendente e vedrà un cast differente. L’unico legame tra loro saranno le storie che verranno raccontate. “Mi piacieva l’idea di narrare una storia in formato seriale – ha spiegato Weiner – E anche se, all’interno della narrazione, ci sarà un’escalation, nulla si trascinerà da un episodio all’altro”. Sono storie di persone che vivono nella società contemporanea. Storie soprattutto inerenti a probabili discendenti della famiglia imperiale russa, al potere fino al 1917. La storia narra che, dopo la morte dello zar, di sua moglie Alessandra e dei loro cinque figli, si sarebbe diffusa la leggenda che voleva la principessa Anastasia sopravvissuta al massacro, con una nuova identità.


Matthew Weiner ha fatto riferimento a “Black Mirror” per meglio spiegare il tipo di approccio alla narrazione da lui adottato. E ha rivelato, inoltre, che è rimasto molto affascinato dall’idea di poter esplorare, all’interno di una serie, il concetto dei legami con i propri antenati.

“Nella storia, ci troviamo a un punto cricoale in cui siamo alla ricerca di un legame più stretto con le nostre radici nonché di un qualche tipo di rivelazione sulla loro identità – ha dichiarato – C’è un vivo dibattito sui Romanoff e su quanto accadde realmente alla famiglia”.

La produzione ha assunto sei sceneggiatori per lavorare agli script.

Tra i produttori esecutivi, ci saranno anche Andre e Maria Jacquemetton e Semi Chellas, già nel team di “Mad Men”. Weiner sarà il regista di quattro degli otto episodi.

L'articolo prosegue subito dopo

La metà di questi non sarà girata negli Stati Uniti. Il progetto può contare su un budget di circa 50 milioni di dollari.

Leggi anche

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*