The Voice of Italy 4, Raffaella Carrà: “La formula non funziona”

The Voice of Italy 4, Raffaella Carrà: “La formula non funziona”

The Voice of Italy 2016, confermati i nuovi coach Raffaella Carrà, Dolcenera, Emis Killa e Max Pezzali
The Voice of Italy 2016, confermati i nuovi coach Raffaella Carrà, Dolcenera, Emis Killa e Max Pezzali

The Voice of Italy 4: primi problemi ancor prima di iniziare.

Dalle critiche durissime di Raffaella Carrà, ritornata nel talent, ai problemi tra i giurati, alla scarsa qualità dei cantanti

RAFFAELLA NON LE MANDA A DIRE – E’ tornata dopo un anno di assenza ma non sembra affatto contenta: Raffaella Carrà spara a zero contro la quarta edizione di The Voice of Italy, rea, secondo la storica cantante e presentatrice, di non essere ancora riuscita a far imporre un ragazzo vincitore nelle classifiche italiane. La colpa sembra sia di tutti ed anche lei si mette in mezzo:

“ognuno di noi giudici ha 21 cantanti, decisamente troppi perché la storia e la personalità di un singolo possa emergere nello show tra una esibizione e l’altra”

L’ex conduttrice di Forte Forte Forte continua: “C’è un problema anche con i ragazzi. Sono in troppi a cantare esclusivamente in inglese e questo li penalizza sul mercato. Se sei inglese e canti inglese puoi andare forte sui mercati internazionali, ma se sei un italiano e canti inglese, questo penalizza le vendite. Inoltre la Universal non ha ancora pensato ad un circuito per i vincitori fuori da questo talent. Suor Cristina ha fatto bene a ritornare a far la suora a tempo pieno, era un personaggio che funzionava per la sua condizione ma con doti canore nella media. Finora in nessuno dei ragazzi ho visto il phisique du role per renderlo un artista completo. Perchè avere una bella voce è importante ma non basta più: adesso va avanti chi su un palco sa fare tutto, cantante, attore, presentatore, basti pensare a persone come Ricky Martin e Shakira”

PIOVE SUL BAGNATO – Non è l’unico problema interno a The Voice of Italy: tra i quattro giudici (la Carrà, appunto, poi Dolcenera, Emis Killa e Gigi d’Alessio) pare non scorra buon sangue e diverse volte la tensione si è tagliata col coltello. E’ pur vero però che lavorare 14 ore al giorno possa portare a essere nervosi. Chi vivrà vedrà, in attesa della prima puntata…

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche

Loading...
Modestino Picariello 657 Articoli
Giornalista e insegnante, amo poter raccontare la realtà in maniera chiara e semplice. Il più grande potere è nella conoscenza
Contact: Google+