The Young Pope: ci sarà una seconda serie? Ce lo svela Paolo Sorrentino COMMENTA  

The Young Pope: ci sarà una seconda serie? Ce lo svela Paolo Sorrentino COMMENTA  

The Young Pope: ci sarà una seconda serie? Ce lo svela Paolo Sorrentino
The Young Pope: ci sarà una seconda serie? Ce lo svela Paolo Sorrentino

ll regista Paolo Sorrentino ci parla del futuro della sua serie tv di successo “The Young Pope”. Il pubblico attende una seconda stagione. Quando?

I milioni di fan della fortunata della serie tv “The Young Pope“,  firmata Paolo Sorrentino, sono ancora col fiato sospeso, dopo il clamoroso finale della prima stagione. Abbiamo lasciato Papa Pio XIII che, mentre pronunciava il suo discorso dalla cima della Basilica di San Marco a Venezia, vede i suoi genitori. E di colpo sviene. Morirà? Si riprenderà? Ancora non lo sappiamo. L’unico modo per scoprirlo sarebbe l’arrivo di una nuova stagione. Ci sarà? Purtroppo non ci sono notizie ufficiali in merito, nonostante la serie sia stata un vero successo sia in Italia che negli Stati Uniti. Per sedare ogni dubbio ai fan, lo stesso regista ha deciso di intervenire.


Paolo Sorrentino ha risposto, innanzitutto, in merito all’ultima scena dell’ultimo episodio: “La mia intenzione era quella di creare uno stato di incertezza riguardo al futuro di Lenny. Volevo che il mondo si preoccupasse per lui, in quel momento”. Il Papa Lenny Belardo, in quel periodo, stava vivendo una vera e profonda crisi di fede. Il pontefice non crede in Dio, pur avendo egli stesso compiuto miracoli. O almeno così sembra: “La capacità di operare miracoli non è, di per sé, qualcosa che rassicura. Anzi. Credo che sia qualcosa che spaventi”. E quindi, riguardo a un ipotetico seguito: “Spero che la serie tv prosegua. Ho terminato di scrivere la seconda stagione durante questo inverno”. Sembra esserci speranza.


Nei panni di Lenny Belardo/Papa Pio XIII c’è un eccellente Jude Law. Assieme a lui, anche Diane KeatonSilvio Orlando. La serie tv “The Young Pope”, ancor prima del debutto, era stata venduta da FremantleMedia International in oltre ottanta Paesi del mondo.

Ma si parla che, ad oggi, abbia raggiunto un totale di 110 nazioni, Madagascar agli Stati Uniti. Un record.

Leggi anche

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*