Theresa May: non permetterò che il voto del popolo britannico sia sabotato

Esteri

Theresa May: non permetterò che il voto del popolo britannico sia sabotato

theresa-may-brexit

Il primo ministro britannico Theresa May ha pubblicato una lettera aperta sul Telegraph in cui ha spiegato la sua visione della Brexit.

Si intitola “Perché non permetterò che il voto del popolo britannico venga sabotato” la lettera aperta di Theresa May diretta a tutto il popolo della Gran Bretagna. A pubblicarla è stato il quotidiano conservatore Telegraph.

La lettera di Theresa May sul Telegraph: il popolo ha scelto la Brexit, noi dobbiamo rispettarlo

Nella lettera, il primo ministro ha spiegato come sia a suo parere necessario superare le divisioni politiche per rispetto della volontà espressa dal popolo britannico in occasione del referendum sulla Brexit. Poi l’invito a sfruttare l’occasione e cercare di “ottenere il massimo dalle opportunità che offre Brexit”.

“il popolo”, prosegue la lettera, “ha fatto la sua scelta”, quindi “Il governo deve assumersi la responsabilità di occuparsi della questione e rispettare appieno le istruzioni”. Ovvero, proseguire sulla strada dell’uscita del Regno Unito dall’Unione Europea.

La sentenza dell’Alta Corte e l’appello del governo britannico

Il tema in discussione, in questo momento, riguarda che tipo di Brexit sarà. Potrebbe trattarsi di un’uscita dall’Ue drastica, oppure di quella che è stata definita “soft Brexit”, che non comporterebbe, ad esempio, l’uscita della GB dal mercato unico.

Sullo sfondo, è arrivata nei giorni scorsi la sentenza dell’Alta Corte, in base alla quale l’esito del referendum deve essere ratificato da un voto del Parlamento, pena la nullità dell’esito della votazione. Downing Street ha fatto sapere da subito di essere intenzionata a ricorrere presso la Corte Suprema, ma l’occasione si è rivelata propizia per i sostenitori della Brexit più morbida.

Con la lettera pubblicata sul Telegraph, Theresa May ha voluto rispondere a tutti come ha sempre fatto, lei che da subito aveva affermato che Brexit significa Brexit. Un’uscita dall’Unione Europea senza troppi compromessi, secondo il primo ministro, cercando di sfruttare al massimo ogni opportunità. Come in qualunque trattativa.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche

Loading...