Ti amo ma non posso spiegarti: cosa fare

Ti amo ma non posso spiegarti: cosa fare

Sesso & Coppia

Ti amo ma non posso spiegarti: cosa fare

La frase “ti amo ma non posso spiegarti” è tipica degli uomini che non sanno come chiudere una storia ormai finita. Ecco come reagire.

Gli uomini sono particolarmente bravi ad inventarsi qualsiasi scusa per liquidare una donna, quando la relazione gli va ormai stretta. La frase “ti amo ma non posso spiegarti” rientra nel novero delle espressioni utilizzate per dire alla propria partner che la storia è finita, e che non è possibile conoscere la motivazione, almeno per il momento.

Uno dei classici modi per temporeggiare, tipico degli uomini che non hanno il coraggio di dire in faccia ciò che pensano. In realtà all’uomo in generale non piace chiudere definitivamente una relazione, ma preferisce lasciarsi sempre aperta la possibilità di riprovarci in futuro.

Spesso, soprattutto gli uomini più insensibili ed immaturi sentimentalmente rompono una relazione alla quale tengono molto per fare nuove esperienze e poi, se è il caso, tornare a bussare alla porta dell’amata.

E’ un atteggiamento intriso di maschilismo che le donne dovrebbero fare di tutto per scoraggiare.

Ti amo ma non posso spiegarti sta a significare: ti amo, sto bene con te, ma dobbiamo lasciarci per motivi che non posso spiegarti, almeno per ora. Gli uomini più creativi sciorinano una serie di motivi improbabili quando la partner li mette alle strette per sapere le ragioni della fine della storia. “Devo stare vicino a mia madre che sta molto male e non ho la testa per legarmi stabilmente ad una persona”, “Devo partire all’estero per motivi di lavoro e non so quanto tempo ci rimango”, e via di seguito.

Spesso in buona fede e innamorate, le donne ci cascano e magari assumono un atteggiamento comprensivo verso il partner/carnefice. Quelle più sveglie e con i piedi per terra riescono a capire cosa c’è dietro certe frasi subdole. Il consiglio è di non farsi abbindolare da alcune tipologie, e anzi essere piuttosto attente dall’inizio della relazione a certi atteggiamenti poco chiari e sinceri che traspaiono dal partner.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche