Tiene prigionieri moglie e figlio disabili, costretti a vivere come bestie COMMENTA  

Tiene prigionieri moglie e figlio disabili, costretti a vivere come bestie COMMENTA  

Un uomo argentino di 66 anni ha imprigionato la moglie e il figlio dentro una gabbia con le catene perché entrambi malati. Questa assurda vicenda è stata denunciata da alcuni passanti che si sono resi conto della stranezza dell’uomo, che infatti ora rischia quindici anni di carcere. La donna ha seri problemi psichiatrici, mentre il figlio soffre di autismo. Probabilmente questo il movente che ha condotto il 66enne a compiere un gesto che ha dell’incredibile, chiudendo i propri cari in una gabbia proprio come se fossero animali.


Con molta probabilità l’uomo non era più capace di gestire la difficile situazione in cui si trovava e soprattutto la malattia della moglie e del figlio (entrambe patologie gravi ed invalidanti). Addirittura il figlio, di 32 anni, sarebbe stato costretto dall’uomo a respirare benzina e a cibarsi con alimenti per cani.

Una situazione al limite della sopravvivenza a cui, per fortuna, qualcuno ha provveduto a mettere la parola “Fine”.

Leggi anche

1 Trackback & Pingback

  1. Selezione News n. 67 - DisabiliDOC.it

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*