Euro 2016, tifoso nordirlandese morto COMMENTA  

Euro 2016, tifoso nordirlandese morto COMMENTA  

tifoso nordirlandese

Un tifoso nordirlandese è la prima vittima a Euro 2016: si tratterebbe di un uomo caduto da un parapetto e precipitato per 8 metri.

Tifoso nordirlandese morto ieri sera a Nizza a seguito di una caduta dall’altezza di 8 metri. Secondo quanto ha riferito in mattinata l’emittente Bfm Tv, confermata anche dal quotidiano locale “Nice Matin” e dall’agenzia di stampa Ansa, si tratterebbe di un uomo di 24 anni di nazionalità nord irlandese giunto in Francia per seguire la sua squadra impegnata ai Campionati Europei di Calcio Euro 2016.

Leggi anche: Calcio, serie A e serie B in campo: tutti gli appuntamenti del fine settimana


Ubriaco, cade dal parapetto e muore a 24 anni

Secondo le prime ricostruzioni si sarebbe trattato di un incidente avvenuto poco dopo la fine della partita disputata a Nizza fra l’Irlanda del Nord e la Polonia, vinta da quest’ultima per 1 a 0. L’uomo, del quale al momento non sono note le generalità, era forse ubriaco e avrebbe perso l’equilibrio finendo oltre il parapetto al quale si appoggiava e precipitando poi per 8 metri fino a terra. L’episodio sarebbe avvenuto proprio lungo la celebre Promenade des Anglais, la strada che a Nizza corre lungo la spiaggia.

Leggi anche: Ragazzo ha un malore durante una partita di calcio


Sospesa vendita alcool, nazionali a rischio esclusione da Euro 2016

Euro 2016 si è aperto nel segno degli scontri fra tifosi, soprattutto a Marsiglia, dove pochi giorni fa un inglese è rimasto ferito in modo molto grave a seguito di violenti tafferugli scoppiati nella zona del Vecchio Porto.

Il ministro degli Interni francese Bernard Cazeneuve ha annunciato che d’ora in avanti la vendita di alcoolici sarà vietata in tutte le zone attorno agli impianti sportivi.

L'articolo prosegue subito dopo

Nel frattempo la Uefa ha dichiarato che, se ci saranno altri scontri, le nazionali coinvolte potrebbero essere estromesse da Euro 2016.

Leggi anche

bob
Sport

Cosa serve per fare bob

Il “Bob” è uno sport invernale nato negli Stati Uniti nel 1880, e arrivato in Europa tre anni dopo, precisamente in Svizzera. Ma cosa serve per fare bob? Considerato che per praticare questo sport serve innanzitutto una pista ghiacciata, possiamo dire che, come attività, non è possibile praticarla dovunque. Le prime competizioni si svolsero su strade innevate, nel lontano 1883, utilizzando piccole slitte non ancora paragonabili agli attuali Bob, infatti come materiale di costruzione era impiegato il legno. Per quanto riguarda il funzionamento di questo sport invernale, gli equipaggi da due o quattro persone devono scendere attraverso una pista ghiacciata Leggi tutto

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*