Tomakin: esordio il 5 marzo al Lucrezia di Genova COMMENTA  

Tomakin: esordio il 5 marzo al Lucrezia di Genova COMMENTA  

Genova- Comincerà dal Lucrezia di Genova il tour dei Tomakin, una delle band più interessanti del momento.
I Tomakin singolarmente rispondono ai nomi di:

Alessio Mazzei- voce, microsynth

Daniel Joy Pistarino- synth

Giovanni Facelli- chitarra, microsynth

Denis Martino- basso

Valerio Gaglione- chitarra

Diego Pangolino- batteria

Il loro album d’esordio “Geografia di un momento” gode già di un buon successo di critica, tanto che un loro singolo è già stato inserito nella compilation di XL, supplemento periodico di Repubblica, dedicato alla cultura giovanile.

Il progetto Tomakin affronta il ritorno al “mondo nuovo” dopo la crisi del settimo anno.

Di che si occupa, presto detto?

Di amori finiti, di giornate impossibili o della monotonia ad un binario solo della provincia, lì dove c’è un cuore infranto da curare o un viaggio alla ricerca di se stessi verso est. Li troverete tra una coda al semaforo e un cortile invaso dai Super Tele, in macchina durante una giornata di pioggia o in bicicletta sotto il sole estivo.

Nel 2009 i Tomakin hanno aggiornato il precedente progetto che li aveva visti coinvolti in quattro demo autoprodotti, centinaia di concerti, sonorizzazioni di spettacoli teatrali, colonne sonore per cortometraggi, la partecipazione ad una compilation distribuita dalla rivista Rumore (insieme a Perturbazione, Marlene Kuntz e 24grana), al festival francese Aix-Qui ad Aix en Provence e alla rassegna-tributo a Luigi Tenco “L’isola in collina” a Ricaldone (AL).

Ora, come già detto è in uscita il primo disco dei Tomakin, realizzato nel corso del 2010 presso gli studi di Casa Bollente ad Acqui Terme (AL) con la produzione artistica di Fabio Martino, fisarmonicista e tastierista degli Yo Yo Mundi che negli anni ha collaborato e suonato con Giorgio Gaber, Ivano Fossati, Franco Battiato, Steve Wickham, Gordon Gano, Csi, Manu Chao, Lella Costa e altri ancora.

Questo loro albo d’esordio è ricco di guest star e collaborazioni:

Paolo Enrico Archetti Maestri degli Yo Yo Mundi ha scritto le parole del loro primo singolo Bar Code, di cui preso sarà disponibile il video.

L'articolo prosegue subito dopo

Lo scrittore Fabio Izzo ha invece regalato le parole per le canzoni Collasso e Joasia.

Matiz è autore di parole e voce in Autoconvinzioni.

L’album inoltre vanta la partecipazione di Garbo, epigono della new-wave italiana, nel pezzo intitolato Siero.

In conclusione durante il nostro breve incontro, in vista dell’esordio genovese i Tomakin hanno voluto ringraziare:

Fabrizio Barale, Andrea Cavalieri, Jacopo Gallo, Federica Addari.

Non vi resta che andare a sentirli al Lucrezia il prossimo 5 marzo.

www.myspace.com/tomakinofficial

www.facebook.com/tomakinofficial

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*