Toni Servillo legge Napoli

Teatro

Toni Servillo legge Napoli

Toni Servillo si concede ad una drammatizzazione speciale ed inedita della Napoli più vera, la Napoli di ieri e la Napoli di oggi: il dipinto che ne consegue tratteggia una continuità che solo un vero amante di Napoli sa interpretare. Un’immersione nei sentimenti, nelle paure, nelle emozioni e nei comportamenti di un popolo che rende forte l’Italia della sua identità, un mondo dove anche la morte e la vita eterna vengono dissacrati con rispettoso umorismo. È il ritratto di una città dai mille volti e dalle mille contraddizioni, divisa fra l’estrema vitalità e lo smarrimento più profondo, una città di cui la lingua è il più antico segno, forgiato dal tempo e dalle contaminazioni.
“Ho scelto questi testi”, rivela un appassionato Servillo, “perché ne emerge una lingua viva nel tempo, materna ed esperienziale, che fa diventare le battute espressione, gesto, corpo”. Da vedere asoolutamente, per tuffarsi nel ventre di Napoli in compagnia di un attore che in pochi anni ci ha regalato meraviglie, a teatro e al cinema.

Per scoprire (e riscoprire) pagine memorabili della nostra letteratura e lasciarsi affascinare dal fascino, difficile quanto irresistibile, della città del Vesuvio.
Toni Servillo interpreta maestralmente, con voce corpo e anima, gli scritti poetici di Salvatore Di Giacomo, Eduardo de Filippo, Raffaele Viviani, Ferdinando Russo, Enzo Moscato, Totò (la famosa “a livella”), Alfonso Mangione, Mimmo Borrelli, Maurizio De Giovanni. . Ne emerge una fuga dalle icone più obsolete della napoletanità, ma insieme un bisogno perentorio di non rinunciare ad una identità sedimentata da quattro secoli di letteratura. “Oltre la lingua – aggiunge Toni Servillo – il filo rosso che attraversa e unisce la serata è il rapporto speciale, caratteristico di tantissima letteratura napoletana, con la morte e con l’aldilà, il commercio intenso e frequente con le anime dei defunti, i santi del paradiso e Dio stesso”.

Durata: un’ora e 10 minuti senza intervallo

Piccolo Teatro Studio Expo
dal 29 novembre al 18 dicembre 2011
Toni Servillo legge Napoli
testi di Salvatore Di Giacomo, Eduardo De Filippo, Ferdinando Russo, Raffaele Viviani, Mimmo Borrelli, Enzo Moscato
regia e interpretazione Toni Servillo
Produzione Teatri Uniti
Platea:
Intero € 25,00
Ridotto card Gio/Anz € 20,00
Balconata:
Intero € 22,00
Ridotto card Gio/Anz € 17,00

Informazioni e prenotazioni
Servizio telefonico 848.800.304
(max 1 scatto urbano da telefono fisso)
Per chi chiama dall’estero tel.

+39 02.42.41.18.89
da lunedì a sabato 9.45-18.45;
domenica 10-17.
festività (solo nei giorni di spettacolo) 10-17
Teatro Strehler
da lunedì sabato 9.45-18.45 continuato
domenica 13-18.30
festività chiusa
Nelle serate di spettacolo la prevendita dei biglietti è sospesa a partire da un’ora prima della rappresentazione

Gruppi e pubblico organizzato
Per informazioni su biglietti e abbonamenti per i gruppi organizzati, pomeridiane per le scuole, spettacoli educational, rivolgersi al Servizio Promozione Pubblico e Proposte Culturali.
tel. 02 72.333.216
e-mail: promozione.pubblico@piccoloteatromilano.it

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche