Tor de’ Cenci: al via lo sgombero del campo nomadi, il Tar approva le ragioni del Comune

Cronaca

Tor de’ Cenci: al via lo sgombero del campo nomadi, il Tar approva le ragioni del Comune

Sono partite questa mattina le operazioni di sgombero del campo nomadi di Tor de’ Cenci grazie alla decisione del Tar, arrivata ieri, che ne ha approvato lo smantellamento. Un ottimo risultato per l’amministrazione capitolina che ha così potuto portare avanti il piano nomadi e quindi terminare un lavoro già intrapreso durante l’estate per la riqualificazione della zona.

La sospensione. Era il 27 agosto scorso quando il Tribunale amministrativo del Lazio aveva deciso di bloccare il trasferimento dei rom dell’insediamento sulla Pontina presso il campo La Barbuta alle porte di Ciampino, sospendendo così l’esecuzione dell’ordinanza di sgombero del sindaco Gianni Alemanno. Diverse le famiglie nomadi che avevano fatto ricorso per evitare il loro trasferimento, supportate anche dalla Comunità di Sant’ Egidio che più volte aveva espresso il proprio dissenso riguardo lo sgombero evidenziando come fosse meno costoso e sicuramente più utile riqualificare il campo.

La svolta. Ieri la sentenza ha permesso di sbloccare la situazione accordando dunque l’abbattimento dell’insediamento ed il trasferimento delle famiglie.

Secondo i giudici l’ordinanza del comune è giustificata dalle precarie condizioni igienico-sanitarie, dallo stato dell’impianto fognario e dalla situazione della rete elettrica. A questi si aggiungono la scarsa salubrità dell’aria del quartiere, dovuta ai fumi tossici provenienti dall’area, e la tutela della salute pubblica.

“Da tempo denunciamo le gravi carenze igienico sanitarie del campo, la sua pericolosità e il degrado che vi regna incontrastato oltre al problema finora irrisolto della salubrità dell’ area per i residenti del quartiere. Questa sentenza finalmente conferma il carattere emergenziale di una situazione ormai invivibile e intollerabile, e legittima l’ Amministrazione a procedere al più presto per garantire legalità, sicurezza e dignità ai cittadini romani”, questo il commento del vicesindaco di Roma Sveva Belviso, soddisfatta per il traguardo raggiunto.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche