Tor Vergata, donna morta dopo ore su una barella al Pronto soccorso COMMENTA  

Tor Vergata, donna morta dopo ore su una barella al Pronto soccorso COMMENTA  

Giuseppina, 53 anni, arriva Mercoledì scorso al Pronto soccorso dell’Ospedale Tor Vergata di Roma, intorno alle ore 13, accompagnata dal marito. La donna ha fortissimi dolori all’addome, e le vengono somministrati alcuni antidolorifici assai blandi rispetto al caso, la paziente soffre infatti di calcoli alla cistifellea.  Inoltre il personale infermieristico lascia la donna per circa otto ore di seguito su un barella, per poi trasferirla nell’astenteria del Dea dove è rimasta fino a quando è morta: in tutto 14  ore di atroce sofferenza.


L’associazione Codici ha inviato un esposto alla Procura della Repubblica affinchè accerti eventuali responsabilità mediche per il decesso della donna. Il marito è ancora incredulo, non riesce ancora a comprendere come sia possibile morire per dei calcoli alla cistifellea.

Leggi anche

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*